CROTONE: 1 Cordaz, 5 Golemic, 8 Spolli, 10 Benali, 13 Bellodi, 17 Molina, 18 Barberis, 21 Zanellato, 25 Simy, 28 Rutten, 30 Messias. A disp.: 22 Festa (GK), 3 Cuomo, 6 Gigliotti, 7 Mustacchio, 14 Crociata, 15 Itrak, 19 Gomelt, 20 Kargbo, 26 Evan’s, 27 Zak, 29 Panza, 32 Nanni. All. Stroppa
AREZZO: 1 Pissardo, 5 Borghini, 6 Basit, 7 Belloni, 8 Foglia, 11 Zini, 14 Masetti, 16 Luciani, 23 Rolando, 27 Baldan, 30 Cheddira. A disp.: 22 Daga (GK), 2 Mosti, 4 Buglio, 9 Mesina, 13 Maestrelli, 20 Caso, 21 Bruschi, 24 Burzigotti, 25 Sussi, 28 Raja, 29 Tassi, 31 Volpicelli. All. Di Donato

Pronti via, e al secondo minuto il Crotone è già in vantaggio con Barberis che con un gran tiro da dentro l’area di rigore non da scampo a Pissardo. Trascorrono solo quattro minuti e i rossoblu vanno ancora in gol con Simy, anche lui molto preciso nel battere l’estremo difensore aretino dalla lunetta.

Ma la serata è di quelle pirotecniche, al 10′ infatti l’Arezzo prima si rifa sotto con una pregevole rete di Borghini sugli sviluppi di un calcio d’angolo, e al 17′ trova il pareggio su calcio di rigore trasformato da Bellono, 2-2.

Ma non finisce qui, perché i toscani passano addirittura in vantaggio con Zini che perfeziona una efficace azione di contropiede, 2-3.

Il gol n.6 della partita arriva al 32′, per quello che potremmo definire il festival delle difese allegre, allorquando Golemic si fa trovare pronto a ribadire a rete su di una corta respinta della difesa aretina, 3-3.

Per il settimo gol della prima serata stagionale allo Scida, bisogna attendere il minuto 74, quando il baby Zak Ruggiero, subentrato a Messias, riporta avanti il Crotone con un preciso colpo di testa su cross di Molina, regalando alla sua squadra ed ai tifosi rossoblu l’affascinante ed importante sfida con la Sampdoria per il terzo turno di Coppa Italia.

Sempre allo Scida, domenica prossima.

L’Arezzo non sfigura, ma passa il Crotone.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here