CROTONE: 1 Cordaz, 3 Cuomo, 5 Golemic, 6 Gigliotti, 10 Benali, 17 Molina, 18 Barberis, 21 Zanellato, 28 Rutten, 30 Messias, 32 Nanni. A disp.: 12 Figliuzzi (GK), 22 Festa (GK), 7 Mustacchio, 13 Bellodi, 14 Crociata, 15 Itrak, 19 Gomelt, 20 Kargbo, 26 Evan’s, 27 Zak, 29 Panza, 31 Mariani. All. Stroppa

SAMPDORIA: 1 Audero, 4 Vieira, 7 Linetty, 11 Ramirez, 14 Jankto, 15 Colley, 17 Caprari, 21 Murillo, 24 Bereszynski, 27 Quagliarella, 29 Murru. A disp.: 30 Falcone (GK), 3 Augello, 5 Chabot, 6 Ekdal, 8 Barreto, 9 Bonazzoli, 12 De Paoli, 18 Thorsby, 20 Maroni, 23 Gabbiadini, 25 Ferrari, 26 Leris. All. Di Francesco

Una Sampdoria evidentemente più forte tecnicamente ed in questa occasione più cinica in zona gol, batte nettamente un buon Crotone allo Scida ed accede al quarto turno di Coppa Italia, dove troverà il Cagliari.

Per i rossoblu di Stroppa invece, archiviata la coppa nazionale, subito e solo testa al campionato, visto che alla prima giornata proprio all’Ezio Scida sarà gia derby col Cosenza.

Gara importate e molto attesa, che sicuramente non avrà bisogno di stimoli e motivazioni, ma alla quale il Crotone dovrà però arrivare migliorando soprattutto la sua fase difensiva, tallone d’Achille di questo avvio di stagione.

Ma fra allenamenti, recuperi e mercato, ci sarà tempo e modo.

Otto minuti ed è subito gol. Molina insacca con un destro molto preciso all’interno dell’area di rigore su grande pennellata di Barberis, 1-0.

Al 37′ Caprari sul filo del fuorigioco entra in area e con un destro a girare batte Cordaz, 1-1.

Al 42′ il calcio di rigore procurato da Murru su fallo di Rutten e trasformato da Quagliarella, permette alla Sampdoria di ribaltare il risultato, 1-2.

In mezzo ai tre gol, sicuramente un apprezzabile Crotone che spreca però due ottime occasioni, e poi becca le due reti dei blucerchiati in rimonta.

Ma anche un calcio di rigore molto dubbio non concesso al Crotone dal signor Sacchi di Macerata.

Secondo tempo: Dopo un mini forcing del Crotone, al 59′ è ancora Sampdoria che con un colpo di testa facile facile del neo entrato Maroni, da due passi appoggia in rete, 1-3.

E qui in pratica, ma anche di fatto, la gara si può già considerare chiusa.

Sampdoria in controllo totale del match, e Crotone che onora la gara sino alla fine.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here