Riceviamo e pubblichiamo

“Bianchi confonde lucciole per lanterne”.
Il Consigliere Massimiliano Bianchi non ne azzecca una, riesce a smentire anche la legge dei grandi numeri. Ma quello che più mi colpisce nell’ex consigliere di maggioranza, sedotto sulla via di Catanzaro, è l’incapacità di comprendere le cose anche quando gliele spiegano in modo semplice ed elementare.
Mi riferisco all’ultima “sparata” di

Bianchi relativa ad Antica Kroton, a Crotone Sviluppo ed a una fantomatica elusione della Corte dei Conti.
L’assessore al Bilancio, Benedetto Proto, nell’ultima seduta del Consiglio comunale ha già spiegato, ripeto in modo semplice ed elementare, a tal punto da essere comprensibile persino per il Consigliere Bianchi, che il blocco della Corte dei Conti è relativo solo alla spesa “non obbligatoria” del Comune di Crotone e non, invece, alla spesa dei fondi di investimento relativi a progetti finanziati.

Anzi, la stessa Corte dei Conti sollecita le amministrazioni comunali a spendere i fondi relativi ai progetti per completare i piani finanziati dalla Regione, dal Governo e dalla Comunità europea.
Come è evidente a tutti, il consigliere Bianchi “confonde lucciole per lanterne” o meglio finanziamenti e investimenti con spesa corrente. Un errore grave che rischia di danneggiare anche l’immagine del professionista oltre quella del Consigliere comunale.

Pino Pucci
Capo Gruppo
Crotone in Rete

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here