SPEZIA: 12 Krapikas, 2 Vignali, 3 Ramos, 6 Mora, 8 M. Ricci, 9 Galabinov, 10 F. Ricci, 11 Gyasi, 13 Capradossi, 16 Bartolomei, 19 Terzi. A disp.: 1 Scuffet (GK), 22 Barone (GK), 5 Marchizza, 7 Delano, 14 Awua, 17 Gudjohnsen, 20 Bastoni, 21 Ferrer, 25 Maggiore, 27 Benedetti, 28 Erlic, 29 Buffonge. All. Italiano

CROTONE: 1 Cordaz, 3 Cuomo, 5 Golemic, 6 Gigliotti, 10 Benali, 17 Molina, 18 Barberis, 21 Zanellato, 23 Mazzotta, 25 Simy, 30 Messias. A disp.: 12 Figliuzzi (GK), 22 Festa (GK), 7 Mustacchio, 11 Vido, 13 Bellodi, 14 Crociata, 19 Gomelt, 20 Kargbo, 27 Zak, 28 Rutten, 29 Panza, 34 Marrone. All. Stroppa

Partita bella, combattuta e molto incerta quella vista questa sera al Picco di La Spezia, con il Crotone che gioca un ottimo e prolifico primo tempo, rovinato soltanto dalla rete di Ricci che in pratica riapre la gara e consente ai padroni di casa di rientrare in campo con uno spirito diverso.

La seconda frazione di gioco infatti, è quasi tutta appannaggio della squadra di Italiano, che costringe i ragazzi di Stroppa ad una gara di contenimento e di grande attenzione, e che necessita però di un Cordaz ancora una volta superlativo.

Crotone comunque molto insidioso ogni qualvolta si affaccia in area di rigore avavversaria, vedi su tutte la traversa di Benali.

Rossoblù che se pur con qualche difficoltà tengono sino alla fine, cinque minuti di recupero compresi, e conquistano i primi tre, meritati punti di questo campionato, fra le altre cose su di un campo tradizionalmente ostico.

Al 23′ vantaggio del Crotone con Simy che trasforma un calcio di rigore netto, guadagnato da Zanellato per un evidente fallo di Terzi.

Sei minuti ed il Crotone raddoppia, ancora con Simy che dal limite dell’area di rigore batte Krapikas con un preciso destro a giro.

Al 43′ lo Spezia riapre la gara con un gran sinistro di Ricci dai 18 metri che non da scampo a Cordaz, 1-2.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here