Nella foto in alto, i tre molto importanti punti all’ordine del giorno dell’Assemblea della Comunità convocata in sessione straordinaria dal presidente della Comunità d’Ambito Ugo Pugliese che, tenuto conto dell’estrema importanza degli urgenti argomenti da trattare, aveva chiesto la partecipazione di tutti i colleghi sindaci della provincia.

Niente da fare. All’appello di Pugliese hanno infatti risposto nove sindaci.

Praticamente solo un terzo: Crotone Strongoli, Rocca di Neto, Scandale, Cerenzia, Cotronei, Melissa, Isola Capo Rizzuto e San Nicola dell’Alto.

Troppo poco, troppo pochi, ma bastevoli ccomunque per la maggioranza ponderale.

I nove “intraprendenti” e anche coraggiosi, hanno tuttavia aperto la strada ad una ipotesi che potrebbe stravolgere e non poco la realtà futura del “pianeta rifiuti” nella nostra provincia.

A tutti i livelli e sotto tutti i punti di vista.

È stato infatti chiesto alla Regione Calabria di avviare le procedure per la la gestione della discarica di Columbra, mentre continua l’impegno ed il lavoro dei tecnici per l’individuazione di un nuovo impianto di smaltimento dei rifiuti urbani prodotti dall’ATO.

(foto Capellupo)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here