Quella che si appresta a vivere Isola Capo Rizzuto, può senza dubbio essere considerata una nuova primavera politica, un nuovo inizio, un punto di svolta e di cambiamento.

Le forze che puntavano a rioccupare il potere locale, e quelle che hanno tentato un’ingenuo assalto al potere senza avere di fatto nessun idea, ma molto probabilmente solo il desiderio di soddisfare esigenze personali, sono state battute.

E benché ci lavorassero da più di due anni, hanno ottenuto risultati infinitamente minoritari, come nel caso di Gareri che da anni ormai bussa alla “porta” di Isola, e nessuno gli apre.

Ma lui testardamente continua a farlo, inutilmente ed evidentemente senza speranze.

La politica, quella vera, è sicuramente altra cosa, e non è appannaggio di chicchessia.

Adesso però, dopo sbornia e festeggiamenti post vittoria, vedi festa in piazza di ieri sera, tocca adesso a Maria Grazia Vittimberga comporre una squadra di livello, attingendo alle migliori forze della coalizione che la ha brillantemente supportata, all’interno della quale ci sono tanti validi giovani che possono certamente contribuire in modo decisivo, ad un necessario e radicale cambiamento, politico e più in generale della situazione di Isola Capo Rizzuto.

E in particolar modo la lista Isola in Rete, ha in sé tutte le potenzialità e l’energia per fornire un contributo determinante a questa nuova avventura comunale, ma anche alla intera comunità di Isola Capo Rizzuto.

Ma fra la nuova Giunta comunale di Isola Capo Rizzuto e la sua nascita, c’è ancora qualche nodo da sciogliere, che è soprattutto legato alla intricata situazione interna al PD, ma anche alle idee forse ancora un po’ confuse del neo sindaco, che non ha ancora sciolto le ultime riserve.

Una settimana intanto se n’è già andata, e i cittadini attendono le prime risposte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here