Riceviamo e pubblichiamo

CENSIMENTO DELLA POPOLAZIONE E E DELLE ABITAZIONI

L’Ufficio Provinciale del Censimento della Prefettura di Crotone e l’Ufficio Regionale di Censimento per la Calabria dell’Istat comunicano che, partite all’inizio di ottobre, sono tutt’ora in corso le operazioni di rilevazione dell’indagine da lista (indagine L) del Censimento Permanente della Popolazione e delle Abitazioni, effettuato dall’Istituto Nazionale di Statistica (Istat), in sinergia e collaborazione con tutte le Prefetture e i circa 3.000 Comuni campione sparsi sul territorio nazionale.
Il nuovo Censimento permanente è in grado di restituire informazioni, sempre aggiornate e con forte dettaglio territoriale, rappresentative di tutta la popolazione, grazie all’integrazione dei dati raccolti attraverso due rilevazioni campionarie (areale e da lista) con quelli provenienti da altre fonti amministrative.
Il Censimento permanente non coinvolge più, quindi, tutte le famiglie nello stesso momento, come accadeva nel censimento di tipo tradizionale, ma annualmente solo un campione di esse. I principali vantaggi introdotti dal nuovo disegno censuario sono un forte contenimento dei costi della rilevazione e una riduzione del disturbo a carico delle famiglie.
La preziosa collaborazione di queste famiglie, assicurando la buona riuscita della rilevazione, arricchisce il patrimonio comune di dati statistici utili alla collettività.
Per l’indagine L del 2019, nella provincia di Crotone circa 6.400 famiglie (residenti nel capoluogo e in altri 7 comuni campione) hanno ricevuto la lettera di partecipazione al Censimento, inviata loro dal Presidente dell’Istat, contenente anche le credenziali per compilare autonomamente on line il questionario tramite l’apposito portale https://raccoltadati.istat.it/questionario.
Per ricevere ulteriori informazioni e/o per richiedere assistenza, anche in caso di difficoltà o impossibilità a utilizzare la compilazione on line, le famiglie possono:
– contattare il numero verde Istat 800 188 802 (attivo tutti i giorni, fino al 20 Dicembre 2019, dalle ore 9:00 alle 21:00);
– consultare il sito web https://www.istat.it/it/censimenti-permanenti/popolazione-e-abitazioni;
– oppure rivolgersi al Centro Comunale di Rilevazione (CCR), istituito presso l’Ufficio Censimento (UCC) del proprio comune, dove possono essere assistite nella compilazione on line da operatori qualificati, tramite apposita postazione. I riferimenti del CCR (indirizzo, numero di telefono, orari di apertura) possono essere reperiti tramite il numero verde oppure consultando il sito web.
Fino a oggi, in provincia di Crotone hanno già collaborato positivamente, compilando il questionario dell’indagine L (direttamente o tramite assistenza dell’UCC), poco più di 3.200 famiglie campione.
Le famiglie che non hanno ancora partecipato alla rilevazione, non essendo nelle condizioni di compilare da sole il questionario on line e/o non avendo la possibilità di recarsi presso il CCR, dall’8 novembre scorso stanno ricevendo la visita a domicilio di un rilevatore inviato dall’UCC, fornito di apposito cartellino di riconoscimento, che effettua l’intervista tramite tablet.
Il termine per compilare il questionario on line – autonomamente o presso la postazione internet messa a disposizione dal CCR – scadrà il prossimo 13 dicembre 2019.
A partire dal 14 dicembre e fino al 20 dicembre 2019 sarà possibile eseguire la compilazione esclusivamente tramite intervista con rilevatore, a domicilio o presso il CCR.
La partecipazione al Censimento permanente è un obbligo di legge, come sancito dal DPR 20 maggio 2019 di approvazione del Programma statistico nazionale 2017-2019 – Aggiornamento 2018-2019 e dell’allegato elenco delle indagini che comportano l’obbligo di risposta per i privati.
Pertanto, in caso di violazione dell’obbligo di risposta, è prevista l’applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria, ai sensi degli artt. 7 e 11 del decreto legislativo n. 322/1989 e del medesimo DPR 20 maggio 2019.
Tutte le informazioni raccolte attraverso il Censimento sono trattate nel rispetto della normativa in materia di tutela del segreto statistico e di protezione dei dati personali (art. 9 D.lgs. n. 322/1989/ Reg. UE 2016/679 e D.lgs 196/2003), e, pertanto, non sarà possibile risalire ai soggetti cui si riferiscono in quanto i risultati saranno diffusi in forma aggregata.

L’addetto stampa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here