PORDENONE: 22 Di Gregorio, 3 De Agostini, 5 Vogliacco, 6 Barison, 7 Gavazzi, 8 Burrai, 9 Strizzolo, 10 Chiaretti, 13 Ciurria, 24 Pobega, 31 Camporese. A disp.: 1 Bindi (GK), 12 Jurczak (GK), 4 Stefani, 11 Semenzato, 14 Pasa, 17 Monachello, 18 Mazzocco, 25 Zanon, 26 Bassoli, 27 Candellone, 29 Almici, 30 Zammarini. All. Strukelj

CROTONE: 1 Cordaz, 5 Golemic, 6 Gigliotti, 7 Mustacchio, 8 Spolli, 11 Vido, 14 Crociata, 18 Barberis, 23 Mazzotta, 25 Simy, 30 Messias. A disp.: 12 Figliuzzi (GK), 22 Festa (GK), 2 Curado, 3 Cuomo, 9 Nalini, 13 Bellodi, 15 Itrak, 19 Gomelt, 24 Rodio, 26 Evan’s, 28 Rutten. All. Stroppa

Marcatori: 44′ aut. Mustacchio

Arbitro Camplone di Pescara, assistenti Pagnotta di Nocera Inferiore e Margani di Latina. Quarto uomo Amabile di Vicenza.

NOTE: angoli 2-5. Ammoniti Barison, Messias, De Agostini. Recupero 4′ st. Spettatori 2.622 (di cui 1.387 abbonati), incasso 20.753 euro.

Il “solito” Crotone delle ultime giornate, perde a Pordenone con una sfortunata autorete di Mustacchio sul finire del primo tempo, e vede allontanarsi la zona altissima della classifica, e ridimensionare per ora, risultati e sterilità offensiva alla mano, le ambizioni di promozione diretta in Serie A.

E domenica prossima la squadra di Stroppa sarà impegnata all’Arechi di Salerno. Partita difficile e delicata, che potrebbe essere un crocevia molto importante, anche per Giovanni Stroppa.

(foto sito ufficiale Pordenone Calcio)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here