“La notizia del commissariamento della federazione di Crotone e di Cosenza da parte del segretario Zingaretti mi ha lasciato sgomento e mortificato, soprattutto per il mio rigore morale e politico, sempre teso al servizio del bene comune dei cittadini.

È un provvedimento che ritengo iniquo e assurdo, per le motivazioni addotte.
Noi abbiamo chiesto il rispetto del territorio, delle regole e dello statuto, e quindi di tutti gli iscritti, perché quindi si commissaria la federazione di Crotone?
Forse perché Murgi è un uomo libero, che non rinuncia mai alle sue idee ed leale verso le persone e verso tutti i compagni”.

Durante la conferenza stampa di questo pomeriggio, sia Luigi Guglielmelli, segretario provinciale del PD di Cosenza che Gino Murgi, hanno individuato nella destra il nemico comune, affermando inoltre che contro il populismo e il sovranismo occorre un partito unito.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here