CROTONE-LIVORNO 2-1

CROTONE: 1 Cordaz (C), 3 Cuomo, 6 Gigliotti, 7 Mustacchio, 14 Crociata, 17 Molina, 18 Barberis, 23 Mazzotta, 25 Simy, 30 Messias, 34 Marrone. A disp.: 12 Figliuzzi (Gk), 22 Festa (Gk), 2 Curado, 9 Nalini, 11 Vido, 13 Bellodi, 15 Itrak, 19 Gomelt, 24 Rodio, 26 Evan’S, 28 Rutten. All. Stroppa

LIVORNO: 35 Plizzari, 8 Luci (C), 17 Porcino, 19 Morelli, 21 Gonnelli, 23 Morganella, 24 Mazzeo, 29 Rocca, 32 Marras, 34 Agazzi, 42 Boben. A disp.: 22 Ricci (Gk), 38 Zima (Gk), 2 Marie Sainte, 5 Coppola, 9 Braken, 15 Delprato, 16 Ruggiero, 18 Pallecchi, 27 D’Angelo, 37 Rizzo, 43 Viviani. All. Tramezzani

Una finale. L’aveva definita così la partita di oggi Giovanni Stroppa, alla vigilia della delicata ed insidiosa gara casalinga col Livorno.

Una gara da vincere a tutti i costi, e alla fine, non senza patemi d’animo e le solite difficoltà, così è stato.

Tre punti troppo importanti quelli di oggi contro l’ultima della classe, per essere lasciati per strada, frutto soprattutto della volontà, del carattere e di qualche giocata dei singoli.

Su tutte, dopo il contestato pareggio di Cuomo, la perla di Giovanni Crociata, che regala al Crotone una preziosa vittoria che mancava ormai dall’8 novembre scorso, un pizzico di ottimismo e fiducia in più, e ossigeno puro per mister Stroppa, che potrà così trascorrere un Natale sereno, per poi preparare dopo la sosta, la temibile trasferta di Frosinone.

In attesa che qualche buona notizia, arrivi pure dalla sessione invernale del calciomercato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here