Riceviamo e pubblichiamo

Inaugurata targa del Cinquecentenario della Madonna di Capocolonna

Nei giorni scorsi, presso la scuola di formazione Target, ex Convento di Gesù e Maria, è stata inaugurata e benedetta la targa del Cinquecentenario in omaggio la Beata Vergine Maria di Capocolonna. L’iniziativa suggerita dal dott Enzo Monte, è stata realizzata congiuntamente da Arcuri Auto SRL, Fondazione Santa Critelli, entrambe nella persona dell imprenditore Antonio Arcuri, dalla Confraternita della Madonna di Capocolonna e da Michele Affidato. La targa ha voluto ricordare a tutti i cittadini crotonesi che, nel 1519, la tela Mariana dopo il ritrovamento è rimasta nella sede dell’ex convento di Gesù e Maria, attuale via Dante Alighieri, per alcuni mesi prima di essere traslata definitivamente in Basilica Cattedrale dove ancora oggi risiede. Le conclusioni dell’iniziativa sono state affidate a Mons Giuseppe Covelli, memoria storica della nostra città, attuale rettore della Chiesa dell’Immacolata e per molti anni rettore del Santuario a Capocolonna. Il 2019 resterà un anno importante nella storia del culto mariano a Crotone, poiché anno del cinquecentenario del ritrovamento della tela, Feste Settennali, termine del ministero episcopale di Mons Graziani e arrivo del nuovo vescovo. Numerose sono state le iniziative che hanno caratterizzato l’anno sociale della confraternita, come il restauro della statua di San Francesco di Paola nell’ambito dei complessi lavori di restauro della parrocchia di Santa Chiara a Crotone; l’inserto del Crotonese sulle immagini minori presenti in città e spesso sconosciute agli stessi crotonesi, ed infine la consegna di doni, giocattoli e abbigliamento alle famiglie bisognose, che avverrà il 21 dicembre, nell’ oratorio Sacro Cuore. Presente all’iniziativa la cattedra della Confraternita della Beata Vergine di Capocolonna, rappresentata dal priore avv Federico Ferraro, dal vicepriore M. Orafo Michele Affidato, dalla tesoriera Camilla Portiglia, dalle consigliere Nella Mustacchio e Serenella Galdieri, la Maestra dei Novizi Mariapia Portiglia, la consorella Manuela Rizzo e la novizia Maria Stella Marino. A fare gli onori di casa è stata la direttrice della scuola di formazione Target Teresa Gullà. L’iniziativa di oggi è un piccolo passo che resterà a futura memoria per tutti i cittadini di Crotone, all’interno della grande devozione dei crotonesi verso la Madonna, caratterizzata dalla cultura tradizione e Fede.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here