Riceviamo e pubblichiamo

Al Commissario Straordinario Comune di Crotone
Dott.ssa Tiziana Costantino

Oggetto: Nota sindacale.

Egregio commissario,
nel porgere le nostre congratulazioni per l’impegnativo incarico ricevuto, così denso di responsabilità, con la presente, questa organizzazione sindacale, con senso di consapevolezza ed impegno assunto nei confronti dei lavoratori che rappresenta, non può esimersi dal segnalarLe alcune criticità di notevole interesse sindacale sia sotto il profilo organizzativo che sul fronte dei servizi ai quali il Comune deve istituzionalmente attendere e per le quali restiamo fiduciosi nel suo operato.
Purtroppo si assiste ad una sorta di paralisi amministrativa che impatta su tutti i settori, che, nonostante i numerosi funzionari assunti nell’anno trascorso, dopo tante traversie e polemiche con la passata amministrazione, non trovano la giusta collocazione per l’atavica assenza di programmazione organizzativa ed una politica seria di gestione delle risorse umane che altrove rappresenta la chiave di sblocco per l’efficientamento dei servizi pubblici.

Ci rendiamo conto che il suo sarà un periodo di straordinarietà e di transizione che dovrà portare l’amministrazione a democratiche elezioni e soprattutto ci rendiamo conto delle notevoli difficoltà che incontrerà dovendo mettere ordine in numerose questioni ma, riteniamo che su alcune problematiche non si può temporeggiare, i cittadini non possono attendere.
Passando alle questioni che ci permettiamo di segnalarle non le sarà sfuggito, per esempio, che il settore Attività Economiche e Produttive, verso il quale si aspettava una particolare attenzione dopo le ultime vicende giudiziarie, sta vivendo un momento di assoluta confusione nonostante siano sono stati assegnati cinque funzionari ai quali non è stato notificato alcun ordine di servizio con attribuzioni di compiti e funzioni e soprattutto senza indicarne un responsabile che ne dirigesse le attività.

Altre disfunzioni, inoltre, si rilevano per esempio nei settori tecnici, urbanistica e lavori pubblici, dove i dipendenti assegnati lamentano la materiale impossibilità ad individuare il soggetto che si assuma la responsabilità della firma; dagli uffici della polizia locale addirittura lamentano che molte segnalazioni inviate ai settori in questione, inerenti piccoli e grandi abusi edilizi, non trovano definizione, con le eventuali emissione di ordinanze ed altro, per l’empasse amministrativo che qui stiamo a segnalare.

Ci segnalano, addirittura, che il 31 dicembre, siano scadute tutte le polizze assicurative riguardanti i mezzi del personale amministrativo e , sentite….sentite, della Polizia locale il cui rinnovo pare stia diventando una querelle burocratica assurda, che, se veritiera, esporrebbe tutti a notevoli rischi, anche economici.
Apprendiamo dalla stampa, per esempio, che si va verso un annullamento del concorso della polizia locale poiché qualcuno, solo ora, si accorge che il bando sia affetto da qualche vizio procedurale. Questo rappresenterebbe, a nostro avviso, lo smantellamento definitivo di un servizio tanto necessario quanto imprescindibile per una comunità di 60.000 abitanti che tanto reclama sicurezza e legalità, oltreché, l’amara consapevolezza di aver vissuto solo un sogno per circa 1800 giovani crotonesi rimasti speranzosi di poter, un giorno, concorrere per un sacrosanto diritto di trovare un posto di lavoro nella propria terra.
Concludiamo che, se è vero, come leggiamo, un breve periodo di transizione si potrebbe rivelare un esempio di come dovrebbe essere amministrata una comunità, Lei non potrà, e siamo sicuri non farà, a meno di affrontare queste problematiche che, meritano tutte, al pari di quelle che sappiamo stia già affrontando, la giusta considerazione e attenzione.
Si rimane in attesa dei provvedimenti che vorrà assumere sulle questioni oltreché, a disposizione per qualsiasi eventuale incontro che vorrà tenere con la scrivente Organizzazione Sindacale sulle tematiche inerenti la gestione del personale.

Cordiali saluti.

Distinti saluti.
IL SEGRETARIO GENERALE Uil Fpl
f.to Gaetano Papaleo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here