Riceviamo e pubblichiamo

Cara #Cittadella, arrivederci!
Ho fatto le valigie, le ho riempite di formazione politica e personale. Sono stati 5 anni entusiasmanti che mi hanno permesso di crescere, ma soprattutto mi hanno insegnato a non confondere i buoni con cattivi, ingrati ed invidiosi.

Me lo sono meritato sul campo è vero, ma comunque non smetterò mai di ringraziare chi mi ha dato la possibilità di vivere un percorso politico – culturale così affascinante, dal presidente a tanti altri.

Lascio la mia stanza emozionato, commosso ed estremamente felice.

Un percorso di crescita, che mi ha permesso di conoscere i veri problemi che affliggono i nostri territori. In questi 5 anni mi sono occupato, direttamente o indirettamente, di molte questioni e spero di aver saputo dare alcune risposte. E mi scuso con tutti coloro ai quali non sempre sono riuscito a dare risposta o sostegno. Molte cose le abbiamo fatte, altre non siamo riuscite a farle ma almeno ci abbiamo provato.
Ne abbiamo affrontate tante, insieme a numerosi compagni di viaggio, senza mai abbatterci e nella piena consapevolezza della passione con cui portavamo avanti la nostra azione politico – amministrativa in Regione. Non è stato facile, ma ci abbiamo provato e le abbiamo provate tutte, in parte riuscendoci, per normalizzare e rendere più europea la nostra Calabria.
Ve lo assicuro, nel prossimo futuro si vedranno i risultati realizzati e programmati in questi cinque anni. Quindi vi invito ad essere fiduciosi per il futuro delle nuove generazioni.

Questo percorso mi ha aperto molte strade. Ho fatto molte esperienze ed ho imparato molto.
Ho avuto a che fare con molti settori della società calabrese, ottenendo anche qualche risultato a favore della collettività e del mio territorio. Sempre nel rispetto di tutti, nell’esclusivo interesse del bene comune.
Insieme agli affetti, il ricordo migliore che porterò sempre con me è aver dato (o per lo meno provato a dare) una mano al settore del #ServiziSociali per quel poco che potevo. Ho un bellissimo ricordo, ed ho maturato la convinzione che in Calabria si può fare tanto su questo settore superando visioni antiche e correggendo la solita burocrazia.

Sui cattivi e le cattiverie preferisco sorvolare e non parlarne, le malefatte di ognuno vengono sempre a galla da sole. Coloro i quali hanno lavorato contro in questi anni, anziché mettersi al servizio dei calabresi, li punirà la storia. Perché la terra gira, per tutti!

Adesso ho un nuovo percorso che mi attende, dove spero di poter dare il massimo anche sulla base di ciò che ho acquisito fin qui. Lo farò con lo spirito di sempre, ed al servizio di tutti. Sottoponendomi come sempre al giudizio del popolo, e misurandomi.

Con passione, coerenza, positività, riconoscenza ed ottimismo.
Andiamo #avanti, #insieme!

indietrononsitorna

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here