VENEZIA: 22 Pomini, 2 Fiordaliso, 3 Casale, 10 Aramu, 11 Molinaro, 15 Marino, 16 Fiordilino, 19 Longo, 23 Maleh, 26 Firenze, 28 Capello. A disp.: 1 Bertinato (GK), 37 Dafrè (GK), 4 Zuculini, 5 Vacca jr, 7 Senesi, 8 Caligara, 17 Zigoni, 18 Monachello, 25 Lollo, 30 Simeoni, 33 Lakicevic, 34 De Marino. All. Dionisi

CROTONE: 1 Cordaz, 2 Curado, 5 Golemic, 10 Benali, 14 Crociata, 16 Gerbo, 17 Molina, 18 Barberis, 25 Simy, 30 Messias, 34 Marrone. A disp.: 12 Figliuzzi (GK), 22 Festa (GK), 6 Gigliotti, 7 Mustacchio, 8 Spolli, 11 Jankovic, 13 Bellodi, 19 Gomelt, 23 Mazzotta, 27 Zak, 28 Rutten. All. Stroppa

Arbitro: Signor Serra di Torino

La quarta vittoria consecutiva in casa del Venezia, (seconda a porte chiuse), arrivata grazie ad una prestazione bella, convincente e mai in discussione, permette ai rossoblù di Stroppa di operare il sorpasso ai danni del Frosinone caduto in casa con la Cremonese, e di conquistare il secondo posto alle spalle della capolista Benevento, e che oggi significherebbe Serie A senza play-off.

Al Pier Luigi Penzo, su tutti la prova di Benali, autore di una splendida doppietta, intervallata dal gol di Luca Marrone.

Prossimo impegno, il primo a porte chiuse allo Scida, quello casalingo contro il Chievo Verona.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here