RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

L’emergenza del coronavirus sta mettendo a dura prova l’intera Nazione Italiana ed è per questo che bisogna pensare, sin da subito, a proposte serie di sostegno e supporto al reddito famiglie, fortemente preoccupate sulla gestione della crisi e sulle relative ripercussioni economiche.

Il nostro pensiero è rivolto alle famiglie del Sud, della Calabria, della Provincia di Crotone che, stante il perdurare di questa emergenza avranno serie difficoltà nel continuare a pagare le locazioni delle case per i propri figli universitari.

L’Italia, e soprattutto la Calabria, regione che è sempre agli ultimi posti per sviluppo, occupazione e sanità, oggi merita una particolare attenzione dal Governo centrale.

Non si può e non si devono dimenticare i sacrifici che ogni famiglia calabrese sostiene per poter garantire un futuro diverso ai proprio figli, attraverso lo studio.

Ed è per questo che, in qualità di Istituzioni, chiediamo a gran voce al Ministro dell’Università che si possano sospendere detti pagamenti, almeno fino a quando questa situazione non finirà.

E’ necessario, pertanto, valutare le misure più idonee che diano soluzione alle difficoltà reali ed attuali delle famiglie nel pagare il canoni di locazione dei figli universitari, nei termini contrattuali, ed allo stesso tempo considerare l’effetto negativo che tutto ciò avrebbe sui proprietari “che sarebbero costretti a pagare le imposte su affitti che non possono riscuotere”.

Si consideri che in questa fase di sospensione di tutte, o quasi, le attività lavorative, molte famiglie hanno visto crollare le loro fonti di reddito e con esse gli studenti, e sono tanti, che lavorano per mantenersi agli studi.  

Pertanto, invitiamo il Miur e di conseguenza il Governo a dare soluzione, in tempi celeri, alla problematica sopra argomentata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here