“Se è questo il modus operandi dei partiti più rappresentativi del centrodestra, se prima si dice una cosa e poi se ne fa un’altra, se prima si apparecchiano i tavoli e poi si disfano, se questa si chiama politica, la politica dell’usa e getta, io non ci sto. Non mi ci riconosco, non era quello che mi aspettavo e che voglio. C’è troppa confusione ed individualismo.

Non si può organizzare un tavolo, predicare unità, coesione e condivisione, e poi invece si sceglie un candidato a sindaco in silenzio ed in segreto, non informando i potenziali alleati, aggiungendo anche che di riunioni per il momento non se ne parla. Non basta rappresentare un partito per essere un leader e dettare le condizioni a prescindere, perché i risultati ed i successi politici si ottengono con il consenso della gente e con i numeri, così invece non si va da nessuna parte.

E siccome il centrodestra non è solo Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia, dico con convinzione e cognizione di causa che mi stanno “obbligando” ad andare per la mia strada. Per intanto annuncio ufficialmente che sarò della competizione elettorale come forza ed espressione di centrodestra, e aggiungo inoltre che martedì prossimo costituiro l’associazione “Adesso è l’Ora”, che darà anche il nome ad una delle mie liste.

Mi sto muovendo a 360 gradi, e a questo punto nulla è più impossibile. Anche che mi candidi a sindaco della mia amata Crotone. E potrei anche non essere solo. Del resto ai due tavoli eravamo in tanti…”.

Maurizio Fiorino

Ex assessore comunale

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here