Riceviamo e pubblichiamo

Maria Pia Masino, assessore Pubblica Istruzione Comune di Melissa

Il suono della campanella si avvicina ma quest’anno sarà un suono diverso….non sentiremo le grida dei nostri bambini che corrono gioiosi a riabbracciare la maestra, non ci saranno i bimbi in fila a tenersi la mano simbolo di quella quotidianita’ che tanto ci manca, tutto sarà diverso…a dir poco surreale con personale che cercherà di garantire solo il distanziamento sociale.
Dopo tanti mesi a casa, il 24 settembre si ritorna finalmente a scuola ma davanti alle porte dei cortili, non vedremo i sorrisi dei bambini e nemmeno l’ansia del primo giorno di scuola perché coperto da una piccola mascherina colorata.
Si potrà cantare e giocare? Si potrà correre e saltare?
Tanti sono gli interrogativi da risolvere dopo tutti questi mesi di chiusura, il timore che il virus sia dietro la porta prevale su tutto ma purtroppo è tempo di riprendere; è tempo di riportare gli studenti in aula perché i nostri ragazzi hanno bisogno della scuola come luogo del sapere della conoscenza e avamposto di socialità.
Ed è così che in ottemperanza alle linee guida del Governo Nazionale, l’Amministrazione Comunale di Melissa nella persona del Sindaco Raffaele Falbo e della sottoscritta Maria Pia Masino in qualità di Assessore alla Pubblica Istruzione sta lavorando insieme alla dirigente Ida Sisca per assicurare l’apertura della scuola e cercare di garantire la massima sicurezza sanitaria per gli studenti dell’Istituto Comprensivo Giovanni XXIII di Melissa..
Sarà facile? Assolutamente no ciò che prevale e spaventa è infatti, la paura di una seconda ondata legata alla circolazione del virus favorita dal contatto tra studenti, insegnanti e genitori. Ed è proprio per questo che un eventuale rinvio della riapertura verrebbe accolto favorevolmente da molti.
Senza sosta stiamo lavorando per dividere le classi più numerose per vivere meglio gli spazi necessari e svolgere le attività didattiche in serenità, adoperandoci a venire incontro a tutte le esigenze che dovessero prospettarsi ed intervenire in caso di eventuali emergenze covid.
Gli studenti entreranno ed usciranno scaglionati con la mascherina ma grazie alla possibilità di mantenere il distanziamento in classe non sarà necessario tenerla durante le ore di lezione.
Si procederà ad una attenta sanificazione di tutti gli ambienti scolastici appena saranno terminati i lavori di adeguamento e di adattamento funzionale delle aule didattiche prima di poter ammettere gli studenti e successiva sistemazione degli arredi che speriamo arrivino nei tempi utili.
Il trasporto dei bambini e le complicazioni per il distanziamento all’interno dello scuolabus, sono stati temi difficili da gestire e molto discussi nelle ultime settimane, così come la scelta fino al 31 dicembre di optare per un orario scolastico diverso da quello richiesto alla data dell’iscrizione del bambino, con conseguente sospensione del servizio di refezione scolastica. Queste e molte altre decisioni, sono state prese dall’Amministrazione Comunale e dalla dirigenza scolastica dopo aver più volte interloquito con le famiglie che hanno avvolte acconsentito, mentre altre si sono fatte portatrici di idee per organizzare al meglio e garantire la maggior sicurezza possibile per i ragazzi, anche se non senza qualche inevitabile disagio per le famiglie.

Il 2020 è stato definito anno anomalo per quanto vissuto negli ultimi mesi passati a combattere contro un fantasma, che ci ha rubato la socialità, tanti momenti difficili, tante paure e oggi, anche se il nemico è ancora in agguato, è arrivato il momento di prendere le armi e iniziare a combattere perché
“…. solo un insegnante, un bambino un libro ed una penna possono cambiare il mondo…” e dunque anche se con tante incertezze ripartiamo, perché il domani appartiene a noi, a noi che oggi ci prepariamo ad affrontarlo
Noi dal canto nostro continueremo a manifestare il nostro impegno nell’ottica di miglioramento della sicurezza nei vari plessi scolastici.
Non rimane dunque che augurare un sereno e proficuo anno Scolastico ad insegnanti, personale Ata e famiglie mentre nel frattempo tu fanciullo
“…fa la punta alla matita e corri a scrivere la tua vita…”

Ass. Pubblica Istruzione Maria Pia Masino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here