Tenete bene a mente questa foto, perche fra qualche settimana infatti, potrebbe tornare di stretta attualità.
Quella che vedete immortalata insieme al sindaco e la sua Giunta, è la deputata Dorina Bianchi. Ebbene, fra qualche settimana, potrebbe non essere più la sola crotonese al Governo.

Si si, avete capito bene.

E non si tratterebbe solo di una suggestione politica di inizio luglio, bensi invece, di un disegno, già abbozzato, che porterebbe a Roma la consigliera regionale, oggi di Calabria in Rete, Flora Sculco.

A lei la poltrona di assessore nella nuova Giunta di Mario Oliverio, a quanto pare, non verrà assegnata, ma ai viaggi a Reggio Calabria però, preferirebbe di gran lunga quelli a Roma.

Con tappa a Catanzaro, obbligata.

Si perché per arrivare alla meta, dovrà necessariamente scendere a patti col presidente della Regione Oliverio.

Tutte le strade portano a Roma? 

Ed allora vorrà dire che una di queste conduce direttamente a Montecitorio, in occasione del referendum di ottobre, e tramite la Regione Calabria. 

La stessa infatti, dovrà individuare due grandi elettori, che di fatto diverrebbero senatori della Repubblica.

Ed uno di questi, potrebbe essere proprio Flora Sculco. Con tanto di benedizione di papà, il quale però, dovrebbe stringere accordi col Pd.

Ammesso che non lo abbia gia fatto…

“Barattando” in pratica con Oliverio il posto di Flora al Senato, perché vincendo il referendum con il “si ” il Senato verrebbe abolito e diventerebbe solo consultivo.

La Regione Calabria, quindi Mario Oliverio, dovrà esprimere due rappresentanti, ed una di queste appunto, potrebbe essere Flora (in qualità di  presenza di genere).

Flora darebbe l’appoggio in maggioranza alla Regione, ed Enzo si schiererebbe con Oliverio, se ad ottobre il Consiglio di Stato scioglierà la Regione e si andrà a nuove elezioni…

Inoltre in Giunta comunale Enzo inserirebbe un dirigente regionale al settore finanziario, che dovrebbe essere  un uomo (di Cosenza di Oliverio), così come l’assessore ai Fondi comunitari ed europei comunale sarebbe un uomo di Oliverio (Università di Cosenza).

Cosi facendo però, si “tradirebbero” coloro i quali hanno votato Pugliese, mentre intanto Oliverio manderebbe a casa tutto il PD crotonese, perché forte dei voti di Sculco.

P.S. Sembra che Enzo abbia inoltre un accordo con l’avvocato Francesco Pitaro di Catanzaro, che sarà candidato alla Camera, in quanto avrebbe “aiutato elettoralmente” Flora alle ultime regionali: da Sellia Marina a Vibo Valentia.

Un patto di ferro insomma, che sembra inossidabile e destinato a proseguire nel tempo.

1 COMMENTO

  1. ma Pitari è quell’avvocato difensore delle cosche? A pensar male si fa peccato però alcune volte ci si azzecca, come recitava un altro mammasantissina.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here