Riceviamo e pubblichiamo
30/09/2016

Nella giorn


ata di martedì 27 settembre u.s. si è tenuto un incontro tra il Presidente della
Provincia di Crotone, Ing. Franco Parise e le organizzazioni sindacali di

categoria C.G.I.L. (Franco Grillo) C.I.S.L. (Luigi Tallarico) e

U.I.L. (Gaetano Papaleo), nonchè  la  R.S.U. provinciale

L’incontro è servito a fare il punto sulla grave situazione economica e

finanziaria in cui versa l’Ente intermedio, a seguito dei cospicui tagli

operati dalla legge di stabilità del 2015 e sulle conseguenze che

quest’ultimi  stanno avendo sui servizi di competenza provinciale.

Conseguenze che i presenti non hanno esitato a definire preoccupanti e che

rischiano di aggravarsi ulteriormente con l’approssimarsi della cattiva

stagione, considerando le pessime condizioni in cui versano le strade e le

scuole, da tempo ormai senza manutenzione ordinaria e straordinaria.

Al fine di evitare il definitivo tracollo ed isolamento dell’intero

territorio provinciale, le parti hanno concordato di avviare, senza indugio,

una serie di iniziative che, attraverso il necessario coinvolgimento di

tutti i rappresentanti istituzionali, a partire dai 27 Sindaci del

territorio provinciale, possano concretizzarsi  in una mobilitazione

generale, in grado di porre all’attenzione del Governo nazionale e regionale

tutte le problematiche finora irrisolte

I ritardi, infatti, con i quali si sono affrontate le questioni legate al

riordino delle funzioni, a seguito della riforma Delrio, i continui rinvii e,

soprattutto, il totale disinteresse da parte della Regione Calabria, in

merito alle gravi problematiche del territorio provinciale non sono più

accettabili 

Per queste ragioni, le parti hanno deciso di convocare i Sindaci per

mercoledì 5 ottobre alle ore 16, presso la Sede della Provincia, in modo da programmare un’iniziativa unitaria, a difesa del

territorio provinciale.

F.to da:

Il Presidente F.F. – Ing. Franco Parise

I Segretari provinciali delle OO.SS.

RSU della Provincia di Crotone

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here