Sono eroi silenziosi, eroi del quotidiano e la loro grande sensibilità, oltre che professionalità, è unanimemente riconosciuta.

Proprio questa attenzione per il territorio ha portato l’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco, sezione provinciale di Crotone ed il Comando dei Vigili del Fuoco di Crotone a promuovere una iniziativa destinata ai ragazzi: Pompieropoli, il villaggio dei pompieri.

Iniziativa che è stata immediatamente condivisa dall’amministrazione Pugliese e che è stata presentata questa mattina nella Sala Giunta.

Con l’assessore alle Politiche Giovanili, Sport e Turismo Giuseppe Frisenda e l’assessore alla Sicurezza Caterina Caccavari, il presidente provinciale dell’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco Mario Todarello e i vigili Francesco Lavigna, Domenico Ussia, Giuseppe Federico e Michele Mungari.

L’allestimento di una “Pompieropoli” che si terrà in piazza della Resistenza il prossimo 31 ottobre dalle ore 10.00 prevede una serie di strutture modulari, equipaggiamento per i bambini e vari gazebo dove, gratuitamente ed in clima di festa, i bambini potranno vivere ed essere protagonisti delle attività che sono proprie dei vigili del fuoco.

A tutti i bambini che parteciperanno sarà rilasciato l’ambito diploma di “vigile del fuoco junior”.

Un vero e proprio villaggio dei vigili del fuoco con situazioni di emergenza in un campo dimostrativo a misura di bambino con il superamento di asse di equilibrio, la passerella con scala italiana, la passerella mobile, il castelletto con scale a corda, la discesa dal palo e l’arrampicata su parete

Non mancheranno esercitazioni pratiche su operazioni di primo soccorso.

L’amministrazione Pugliese ha sostenuto con grande favore l’iniziativa perché mira a coinvolgere i bambini, ad educarli anche in maniera gioiosa e coinvolgente, alla cultura della sicurezza” ha detto l’assessore alle Politiche Giovanili Giuseppe Frisenda.

Il tema della sicurezza riguarda tutti noi. Iniziative di sensibilizzazione su questo tema non solo sono bene accette ma vanno favorite. La partecipazione collettiva è anche un modo per ringraziare i Vigili del Fuoco per il servizio che quotidianamente svolgono a favore della collettività” ha detto l’assessore alla Sicurezza Caterina Caccavari

Mario Todarello, presidente della sezione provinciale dell’Associazione Nazionale dei Vigili del Fuoco che raccoglie anche i vigili in congedo, anche se un pompiere non va mai in pensione perché la sensibilità e la professionalità li conserva anche fuori dal servizio ha dichiarato che “la diffusione della cultura della sicurezza come la prevenzione sono obiettivi dell’associazioni. I villaggi dei pompieri e gli incontri con i bambini rappresentano il perno principale della nostra attività”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here