Si parlerà di aeroporto, del futuro dello scalo crotonese e, in questa prima fase conseguente alla chiusura dello scalo crotonese, soprattutto dei 28 dipendenti del Sant”Anna, che saranno molto probabilmente assorbiti da Sacal, che quasi certamente diventerà il gestore unico, nel pomeriggio di domani nell’ufficio del presidente della Regione Calabria Mario Oliverio, presso la Cittadella Regionale di Catanzaro.

Tutti invitati gli attori politici protagonisti e direttamente coinvolti nella vicenda aeroporto che, assume sempre di più i contorni di un “rebus” politico ancora tutto da risolvere.

Molto interessante ed indicativo infatti, sarà sapere chi parteciperà alla riunione di domani, che molto dirà sul futuro prossimo dello scenario politico provinciale e in parte anche regionale.

E di conseguenza anche dello scalo crotonese.

Vedi rapporto non proprio idilliaco fra gli Sculco e Mario Oliverio, che tuttavia, potrebbe anche sfociare in un “accordo” che accontenti tutti o quasi.

Una ulteriore spaccatura o divergenza, non farebbe altro che ingarbugliare e complicare le cose.

Alla riunione di domani infatti, dovrebbero partecipare anche gli onorevoli Dorina Bianchi, Nico Stumpo, Nicodemo Oliverio e Flora Sculco. Appunto.

Poi ovviamente, tutti i sindaci della provincia, i segretari provinciali di Cgil, Cisl e Uil Falbo, De Tursi e Tomaino, e il presidente di Confindustria di Crotone Michele Lucente.

Non sarà dell’incontro il sindaco di Crotone Ugo Pugliese, a Roma per impegni istituzionali, al suo posto, l’assessore comunale al Bilancio Benedetto Proto.

Incerta la presenza del Sottosegretario Bianchi, molto probabili invece Nico Stumpo e Nicodemo Oliverio. Certa la presenza di Flora Sculco, così come quella dei sindacati e di Confindustria.

Detto questo, tutti sperano ed auspicano in un comune, maturo e concreto slancio in favore dell’aeroporto di Crotone.

Il resto, se permettete, viene dopo.

Gara, ricorsi, affidamenti e futuri Cda.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here