Riceviamo e pubblichiamo

Nella giornata di ieri 04/01/2017, presso la sede del Circolo G.Almirante in via Chieti Cirò Marina kr, si è tenuta una riunione del Direttivo per la discussione delle posizioni da assumere in vista dell’appuntamento delle elezioni di secondo grado per la provincia di Crotone. 

Alla luce degli avvenimenti dei giorni scorsi, noi appartenenti al Movimento Politico di Fratelli d’Italia – AN non abbiamo voluto partecipare ad accordi sotto banco per la creazione di liste che avevano solo il nome di destra, ma che erano l’espressione di intese politiche poco chiare. Nonostante ancora le continue richieste di sostegni e accordi, noi abbiamo ritenuto di non prendere parte a nessun inciucio. 

Come da posizioni personali e come circolare del 4/01/2017 del Responsabile Regionale FDI –AN  Ernesto Rapani, i Consiglieri Comunali di Fratelli d’Italia Salvatore Malena e Piero Mercuri diserteranno le urne e non parteciperanno al voto, in quanto, per correttezza morale, non essendo rappresentati da alcuna lista, vogliono esprimere un segnale chiaro e deciso a tutta la popolazione. Per Salvatore Malena “ il vero problema è che il centro destra sul territorio provinciale non è capillare tanto da poter creare un’alternativa dalla sinistra, colpa questa di mancanza di persone di destra nella provinciale che abbiano avuto la volontà e l’intenzione di mettersi in gioco. FDI – AN ha sempre sostenuto il distaccamento da queste posizioni ambigue”. Per Piero Mercuri “la riforma attuata dalla politica spicciola ha eliminato l’esercizio di riferimento, di controllo e intervento della provincia, a questo mi permetto di aggiungere, da consigliere di minoranza del comune di Ciro’ Marina e soprattutto da militante di destra, sotto la bandiera di FDI –AN, che non riconosco tra i candidati le capacità politiche (senza nulla togliere alla persona) degne di poter rappresentare chi crede negli ideali della legalita’, trasparenza e sviluppo del territorio, che vede come protagonisti di queste elezioni alcuni soggetti, movimenti e partiti, che non hanno svolto sicuramente una buona opera politica nel comune di appartenenza, figuriamoci in un ente fantasma come ormai è ridotta la provincia di Crotone. I Crotonesi e tutto il territorio non meritano ulteriori mortificazioni”. 

Conclude il portavoce cittadino Panteca: “ mi trovo concorde con la linea seguita dal partito e sottolineo che la decisione presa sta a delineare una svolta politica e un distaccamento dalle precedenti pozioni tenute territorialmente. FDI –AN non sarà mai seduta a nessun “tavolo”, dove invece di tutelare gli interessi  dei cittadini, si  tutelano solo ed esclusivamente  i soliti personalismi sterili”.
Il Portavoce cittadino

Maria Daniela Panteca

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here