A vederlo cosi, solo, triste e abbandonato, assomiglia tanto, purtroppo, ad una infrastruttura deliberatamente lasciata al suo destino.

Non si vola più a Crotone. Neanche con la fantasia.

E uno degli aspetti più negativi e deprimenti, è che non ne parla quasi più nessuno.

Tranne qualche “neo eroe improvvisato”, di tanto in tanto, e l’impagabile e infaticabile comitato, che si prepara ad una maxi  ed eclatante manifestazione pubblica, poi il nulla.

Insomma, il Sant’Anna chiuso non fa più notizia!

È questa la notizia.

Gli “interessi”, per ora, sono altri, “navigano” altrove e non conoscono “rifiuti”.