Riceviamo e pubblichiamo

“Non viviamo chiusi all’interno del palazzo Comunale ma ascoltiamo la gente. E proprio attraverso l’ascolto del territorio cerchiamo di trovare le migliori soluzioni soprattutto per assicurare la migliore riuscita di un evento che è nel cuore di tutti i crotonesi” ha esordito con queste parole il sindaco Ugo Pugliese in occasione della conferenza stampa che si è tenuta questo pomeriggio nella Sala Giunta per annunciare la nuova ubicazione delle Fiera Mariana.

Conferenza che il sindaco ha tenuto insieme all’assessore alle Attività Produttive Sabrina Gentile ed alla quale hanno partecipato i consiglieri comunali della II Commissione Consiliare permanente.

Proprio ai consiglieri, oltre che ai cittadini, è stato indirizzato il ringraziamento del sindaco e dell’assessore Gentile per la collaborazione offerta in questi giorni durante i quali è stata trovata la soluzione per la nuova ubicazione della Fiera Mariana che si terrà interamente in viale Regina Margherita rispetto a quanto inizialmente previsto.

Abbiamo fatto tutte le verifiche necessarie, compresa quella di individuare gli opportuni varchi di deflusso e tutte le altre misure atte a garantire la sicurezza della fiera. L’iniziale soluzione che pure offriva le stesse garanzie tuttavia era localizzata in una zona di collegamento del centro con quartieri ad alta densità abitativa e dunque abbiamo trovato la soluzione di accorpare la fiera in una unica area anche per non congestionare il traffico cittadino” ha detto l’assessore Sabrina Gentile

La nuova ubicazione consentirà anche di poter ospitare più esercenti.

La Fiera sarà fruibile dal prossimo giovedì 18 maggio sia nella parte superiore di viale Regina Margherita che nella parte inferiore lasciando libero il varco di accesso al porto e una zona di sicurezza intorno al distributore di benzina esistente in quell’area.

La tradizionale giostra si terrà nella consueta area di via Giovanni Paolo II nei pressi dello stadio.

La condivisione con la comunità cittadina di questa nuova soluzione, evitando anche di spostare la fiera fuori dal perimetro del centro cittadino, risponde a quella antica tradizione entrata nel cuore di tutti i crotonesi.