Riceviamo e pubblichiamo

Sull’aeroporto scende in campo anche la Giunta.

Per volere del Sindaco Ugo Pugliese e con la partecipazione dell’Onorevole Flora Sculco si è riunita oggi in seduta politica l’intera Giunta Comunale.

Sono trascorse poche ore dall’iniziativa del Primo Cittadino che ha chiesto a Sacal di conoscere lo stato della società, per esercitare l’opzione di acquisto delle azioni emesse, e subito l’iniziativa è apparsa quanto mai opportuna e responsabile, dal momento che, simultaneamente, si sono materializzate nubi dense sullo stato di salute della Sacal.

La cronaca regionale, infatti, ha riportato la notizia di una gravissima crisi interna alla società. Tanto che il nuovo socio privato “Lamezia Sviluppo srl”, dopo aver conquistato con un versamento milionario nelle casse sociali una quota prossima al 30%, ha promosso una causa (anzi due) dinanzi al Tribunale di Catanzaro contro la stessa Sacal, causa che mette in dubbio la legittimità della nomina del Prefetto De Felice.

Cosa si nasconderà dietro a questi fatti non è questione di interesse per il Comune di Crotone, ma è indispensabile per il Sindaco avere accesso ai documenti contabili della Sacal ed ai piani industriali della società per il futuro e per la gestione dello scalo Crotonese.

Mentre i media diffondono la notizia apparentemente positiva dell’imminente firma della Convenzione tra ENAC e Sacal per la gestione dell’Aeroporto di S. Anna, prevista per il 4 settembre, si apprende che due settimane dopo, il 21 settembre, un Giudice è chiamato a decidere la prima battaglia legale interna alla Società aeroportuale lametina, che potrebbe accogliere le richieste del nuovo socio privato e negare ogni legittimità agli atti compiuti dal Presidente della Sacal, inclusa la stessa Convenzione.

Uno scenario molto preoccupante.

Tanto che il Sindaco e la Giunta hanno deciso di accendere su questo argomento i riflettori per dedicarsi all’aeroporto senza sosta. Istituendo un gruppo di lavoro a cui tutti i componenti della Giunta prendono parte, avvalendosi anche della professionalità del neo-assessore De Luca, che di acquisizioni e società si occupa da tempo.

L’Onorevole Flora Sculco, nella sua veste di Consigliere Regionale in carica ha un ruolo determinante nel favorire il dialogo con il presidente Oliverio che, nella vicenda di Sacal e degli aeroporti di Crotone e Reggio Calabria, ha avuto finora un ruolo centrale.

La prima riunione si è tenuta oggi ed ha prodotto una decisione unanime e determinata: richiedere un incontro immediato con il Presidente Oliverio e, dopo aver ricevuto ed analizzato la documentazione richiesta il 25 agosto, con i vertici di Sacal.

Il gruppo di lavoro ha affrontato anche le indiscrezioni apparse sulla stampa regionale circa una condizione di crisi economica di Sacal, che, dopo quella da due milioni di euro del 2015, avrebbe registrato una ulteriore perdita per il 2016, confermando la tendenza negativa per questa frazione del 2017.

E’ comprensibile che, se queste notizie trovassero conferma nei documenti che il Sindaco Pugliese ha chiesto di ricevere, le aspettative dell’intera città su una imminente riapertura dello scalo e sul futuro stabile e definitivo di questo sarebbero clamorosamente disattese.

L’amministrazione Pugliese si propone, oggi più di ieri, di essere, con il supporto dell’onorevole Flora Sculco, la sede naturale di ogni sinergia e collaborazione fra le forze cittadine, sociali, sindacali ed associazionistiche, sotto l’egida della massima espressione Istituzionale e con il Primo Cittadino in testa, per superare qualsiasi differenza effimera, in funzione di un solo e coerente intento: che i crotonesi tornino a volare ed a ricevere chiunque voglia raggiungere la città per vacanza, sport, cultura e affari.

Quindi che l’aeroporto riapra prestissimo.

E che non chiuda mai più.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here