Ci sono punti e punti, ci sono pareggi e 

pareggi e prestazioni e prestazioni.

E il punto casalingo ottenuto domenica sera contro il Verona, una diretta concorrente nella corsa alla salvezza, affrontata con una formazione rimaneggiata, e conquistato grazie ad una buonissima condotta di gara, e otto chiare occasioni da rete, è senza ombra di dubbio un buon punto.

Un punto utile, e che potrebbe pesare.

Il primo del campionato dei rossoblu di Davide Nicola, che intanto muove la classifica, e che, alla luce di quanto visto sul campo, con la sosta da sfruttare, e con qualche rinforzo che potrebbe ulteriormente migliorare la rosa, induce tutti ad un convinto ottimismo.

Il gioco c’è, carattere e convinzione anche, margini di miglioramento idem.

Dunque, non resta che aspettare, e lavorare, lavorare e lavorare, il verbo tanto caro a mister Nicola. Il resto verrà da se.

Come lo scorso anno, e molto probabilmente anche prima.

Intanto, e non è poco, credeteci, Atalanta, Fiorentina, Udinese, Benevento e Cagliari sono a zero punti e sono dietro.

E alla ripresa del campionato, il Crotone sarà di scena proprio al Sant’Elia, con qualche calciatore recuperato in più, e magari un difensore ed un attaccante, che Raffaele Vrenna e Peppe Ursino, cercheranno di individuare in questi ultimi tre giorni di mercato.

Buon lavoro, e buon campionato a tutti.