Riceviamo e pubblichiamo

A stagione estiva ormai conclusa, fatti gli opportuni bilanci su ciò che è stato, è necessario spostare lo sguardo più in là e porre le basi per le estati successive.

Una città che vuole definirsi turistica come Crotone, e che intende puntare sulla sua posizione e sulle bellezze del suo litorale, deve investire sulla valorizzazione e sul potenziamento delle sue spiagge. Spiagge che nel corso degli anni, specie quelle adiacenti all’abitato cittadino, si sono sempre più erose e assottigliate fino a rendere un ricordo l’ampio litorale che è possibile vedere nelle fotografie di qualche decennio fa.

La riconquista della spiaggia ha un innegabile valore strategico e non è difficile immaginare cosa potrebbe significare per Crotone e per il suo sviluppo turistico. Per questo è arrivata l’ora di discutere ed impostare un serio piano di ripascimento delle spiagge cittadine. Un piano strategico complesso e costoso che, proprio per il suo rilievo, richiederebbe la più ampia partecipazione di tutte le forze politiche. In tal senso si potrebbe istituire una commissione ad hoc in seno al Consiglio comunale composta dalle forze di maggioranza ed opposizione. Tale commissione, coadiuvata dalle necessarie ed imprescindibili competenze tecniche, potrebbe studiare la fattibilità del piano e agire da motore di indirizzo politico dello stesso. La Giunta valuterà se e come supportare il lavoro svolto dai consiglieri. Un piano di ripascimento che non potrebbe non coinvolgere anche la Regione Calabria e il necessario supporto economico che un’opera di tale importanza richiede.

I passaggi istituzionali e ancor più tecnici necessari sono molti ma il risultato finale potrebbe gettare le basi per una reale svolta turistica; oppure, se non altro, indirizzare la città verso quella direzione.

Sarebbe saggio ispirarsi alle esperienze di ripascimento già effettuate a buon fine in altre realtà, sempre nel corretto rispetto delle normative di settore e della coerenza geologica della nostra spiaggia e della sua sabbia. Per ora manca la volontà politica e di indirizzo, primo passo propedeutico necessario per qualsiasi svolta rilevante: si cominci fin da subito a pensarci su ad ombrelloni chiusi.


Dott. Alessandro Milito

Presidente Giovani Democratici Città di Crotone