Le candidate a Camera e Senato del Movimento Cinque Stelle crotonese fanno sul serio.

Emozione si, tanta, e diversamente non potrebbe essere, considerata la speciale occasione, ma allo stesso tempo, entusiasmo, voglia di dire e soprattutto di fare, convinzione e consapevolezza che quella del prossimo 4 marzo, sarà un’occasione unica e troppo importante.

Di quelle da cogliere al volo e sfruttare al massimo. 

Un’opportunità che, secondo Elisabetta Barbuto (Uninominale Camera) e Margherita Corrado (Uninominale Senato), potrebbe finalmente modificare il corso della storia politica italiana, consegnando di conseguenza agli elettori una reale e concreta possibilità di cambiamento.

Perché, “la politica sinora, è sempre stata dalla parte sbagliata, e il Movimento Cinque Stelle rappresenta oggi l’unica alternativa a chi sino ad oggi non è stato capace di incidere, e ha ancora il coraggio di riproporsi.

Noi invece, siamo il candidato di cui non vergognarsi, in un momento cruciale e di svolta, che rappresenta un’opportunità per tutti”.

Idee chiare, sicurezza e linguaggio forbito e diretto, gli essenziali ed evidenti elementi che hanno caratterizzato la presentazione ufficiale delle due candidate dei Cinque Stelle Elisabetta Barbuto e Margherita Corrado, entrambe animate da un grande senso di responsabilità, indispensabile per contrubuire alla totale inversione di rotta, che punti ad una seria e visibile risoluzione dei problemi del territorio, della gente, attraverso un programma  ben definito, credibile e contestualizzato.

E Crotone, in questo senso, forte delle sue indiscusse peculiarità e potenzialità, assume una posizione centrale e prioritaria nei programmi delle

due professioniste crotonesi, che hanno deciso di essere della competizione elettorale, perché convinte dagli argomenti e dalle battaglie politiche portate avanti in questi mesi dai consiglieri comunali Correggia e Sorgiovanni.

Sempre supportate, e mai sterili e fini a se stesse.

Proprio come i temi accennati in conferenza stampa, tutti molto delicati e importanti, e tutti legati fra loro: la scuola e l’istruzione con la giustizia, l’ambiente con il turismo ed i beni archeologici e culturali.

Non a caso quotidiani impegni e


 cavalli di battaglia delle due candidate pentastellate.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here