CROTONE-ROMA 0-2

È pesante soprattutto nei numeri, per il morale e per l’attuale, molto preoccupante classifica, la sconfitta casalinga di oggi contro l’euro Roma che, per dirla tutta, non ha particolarmente impressionato, ma, a differenza di un Crotone poco lucido e scarsamente concreto, sfrutta al massimo gli spunti decisivi dei suoi campioni, e si porta a casa tre importantissimi punti in chiave Champions.

Per il Crotone invece, che torna terz’ultimo, la sosta arriva molto probabilmente al momento giusto, anche e soprattutto perché alla ripresa del campionato, i rossoblu saranno impegnati in due molto impegnative trasferte ravvicinate, in casa della Fiorentina e del Torino.

Inutile sottolineare più di tanto che, uscire senza punti in queste gare, potrebbe compromettere, e non poco la corsa verso la salvezza.

Viene a questo punto naturale da pensare che, alla luce del cammino della squadra di Zenga, questo Crotone si blocchi, per troppa euforia o evidente difficoltà di gestione dei momenti topici, ogni qualvolta è reduce da un grande risultato: vedi gare successive a quella di Milano con l’Inter e con la Sampdoria allo Scida.

E se non si riesce a dare una certa continuità ai risultati, l’impresa, qualsiasi essa sia, diventa molto complicata da realizzare.

E mentre Zenga guarda soprattutto all’imprecisione dei suoi attaccanti, le giornate di campionato intanto diminuiscono.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here