Coerentemente in linea con la sua decisione di lasciare la maggioranza comunale, e convinto inoltre che non esiste al momento in Consiglio, una forza politica che lo rappresenta appieno, Massimiliano Bianchi passerà quindi nel Gruppo Misto.

Anche e soprattutto perché, del suo ormai ex gruppo consiliare, “Autonomi e Coerenti”, ha letteralmente perso le tracce.

“Ho tentato più volte di mettermi in contatto con i miei amici Franco Pesce e Tommaso Pupa, ma purtroppo non ci sono riuscito. 

La cosa all’inizio mi è sembrata molto strana, ma quando però ho visto che il consigliere Pesce era presente in qualità di capogruppo alla Regione, in occasione della firma del progetto Antica Kroton, ho capito tutto…

È palese dunque che il gruppo dei dissidenti prima e “Autonomi e Coerenti” dopo, non esiste più.
Di conseguenza, non essendo d’accordo neanche con la poco chiara condotta politica adottata da Forza Italia a Crotone, andrò avanti da solo, aderendo al Gruppo Misto.

E sono sempre più convinto che sia la scelta migliore e più opportuna, visto e considerato che in questo anomalo Consiglio comunale, non esiste né maggioranza e né opposizione”.

Li dove non c’è più dialogo, confronto e collegialità infatti, non c’è più neanche la politica, e quindi neanche la democrazia.

La politica del consenso, accentratrice, e che rappresenta l’assoluta negazione della libertà di azione e di parola, non fa per me”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here