Le dichiarazioni del sindaco di Crotone Ugo Pugliese, in merito alla delicata vicenda della nave di migranti Aquarius, che sta tenendo banco nelle ultime ore.

“Premetto, opportunamente e doverosamente, che non siamo noi sindaci a decidere dove deve approdare una nave con migranti a bordo, ma tuttavia ci tengo a precisare che, se l’Aquarius dovesse attraccare nel porto di Crotone, come è sempre stato per tutte le imbarcazioni che sono sbarcate nella nostra città, troverebbe la giusta accoglienza, la mia piena solidarietà e vicinanza.

Non soltanto in qualità di sindaco, ma anche e soprattutto come uomo ed essere umano.

Non è accettabile infatti che la politica, questa politica, passi sopra tutto e tutti, non tenendo conto che si sta parlando di vite umane, di gente disperata che attende di conoscere il proprio destino su di una nave in mezzo al mare.

Parliamo di minori, di donne e bambini, che non possono, non devono essere usati per i propri scopi politici.

Condanno dunque la decisione ed il metodo adottati dal Ministro degli Interni Salvini, ribadendo con forza e convinzione che in casi umanitari come questo, dove la vita ed i diritti dell’essere umano hanno la priorità su tutto, la politica passa assolutamente in secondo ordine”.