La procura della Figc ha chiesto 15 punti di penalizzazione per il Chievo Verona nell’ambito del procedimento sportivo in corso davanti al Tribunale Federale Nazionale della Figc per presunte plusvalenze fittizie. 

Se la pesante richiesta venisse accolta, il club veneto dovrebbe scontare la sanzione nel campionato di Serie A appena concluso al 13° posto, scivolando al terzultimo posto e retrocedendo dunque in Serie B

La Procura FIGC ha richiesto anche trentasei mesi (ovvero tre anni) di inibizione per il presidente del Chievo Luca Campedelli.

Sia per il Chievo che per il Cesena la Procura ha chiesto 5 punti di penalizzazione per ognuno dei bilanci sotto accusa (2014/2015, 2015/2016 e 2016/2017). 

La sentenza del Tribunale Federale nazionale dovrebbe arrivare entro fine la fine di questa settimana.