Sono quattro le persone decedute nella notte, presumibilmente intorno alle 23.00 di ieri, a causa di una frana caduta durante lo svolgimento di alcuni lavori ad un condotto fognario.

Tra le persone decedute anche Massimo Marrelli, 59 anni, titolare dell’omonimo gruppo a cui fanno capo diverse strutture sanitarie nel crotonese, che insieme ai suoi operai stava procedendo ad alcuni interventi con l’escavatore.

Marrelli stava lavorando con tre operai, uno di Isola Capo Rizzuto, uno di Cutro ed uno di Crotone, nella sua tenuta di S.Anna per liberare la rete fognaria in seguito al forte maltempo dei giorni scorsi, quando un costone ha ceduto improvvisamente ed ha travolto e sepolto le quattro persone impegnate nei lavori.

Le vittime, sarebbero state ritrovate solo nelle primissime ore di questa mattina.

Gli operai deceduti sono: Santo Bruno, 53 anni di Isola Capo Rizzuto, Luigi Ennio Colacino, 45 anni di Cutro, Mario Cristofaro, 49 anni di Crotone.

(foto Giuseppe Pipita)