Una aggressione in piena regola, violenta ed inspiegabile.

A subirla, nella tarda mattinata di oggi, un autista del 118, M.P. di 55 anni, il quale durante una chiamata di servizio per un soccorso ad una signora colpita da un calo pressorio, enterite e forte dissenteria, appena giunto in località Poggio Pudano, dopo aver chiesto al medico se potesse prendere la barella, il figlio della signora, V.A., pare senza nessun motivo, si è improvvisamente avventato sull’autista aggredendolo fisicamente con pugni alla schiena, tanto da causare una certa paura ed apprensione anche da parte della dottoressa e dell’infermiera che erano in servizio insieme a lui.

L’aggressione, anche verbale, è poi proseguita anche in Pronto Soccorso, dove all’autista sono stati prescritti 10 giorni di guarigione.