Riceviamo e pubblichiamo

Laboratorio: “120 loculi già pronti”

Ci permettiamo di suggerire al Commissario prefettizio soluzioni a portata di mano, frutto della programmazione già in essere in Comune, pronte all’uso ed in grado di risolvere le problematiche dei crotonesi.
La vicenda del cimitero è esemplare.
Il problema della disponibilità di loculi non nasce oggi, è un problema presente da tempo e che la passata amministrazione ha affrontato disponendo un intervento per la realizzazione di un nuovo padiglione a tre livelli contenente n. 360 loculi, appalto affidato, tramite gara, alla ditta Sestito.
Di questi 360 loculi nuovi, per quanto ci è dato sapere, i primi 120 sono già pronti e per essere a disposizione del Comune e quindi dei cittadini crotonesi basta un semplice atto amministrativo: il collaudo parziale e la consegna della prima parte dei lavori.
Ci sembra strano che nessuno dello staff del Commissario o il segretario generale abbia suggerito questa facile e immediata soluzione al Commissario, ci sembra strano ma non ci stupisce, vista la paralisi a cui è costretto il settore Lavori Pubblici e Urbanistica del Comune, settore che da ben due mesi è senza dirigente o responsabile.
Una paralisi che comincia a pesare su cittadini e aziende perché dal settore più nevralgico del Comune non esce un documento, dicasi uno, non una licenza, non un permesso a costruire, nulla di nulla, da tempo.
Ci chiediamo come mai il Segretario comunale, così come previsto dal Tuel, non abbia preso la guida del settore.

Segreteria politica
Laboratorio Crotone