Conferenza stampa del commissario provinciale del PD Franco Iacucci.

Ufficialmente organizzata per presentare il candidato alla presidenza della Provincia di Crotone Annibale Parise, ma che invece è stata anche l’ occasione per alimentare ulteriormente polemiche, e aumentare disagio e confusione all’interno del PD crotonese.

Vedi dichiarazioni alquanto disorientanti e animate da una palpabile “ossessione” politica, quando si sofferma a “spiegare” le differenze fra PD e DP.

“Nel PD di Crotone si è finalmente tornato ad incontrarci ed a discutere.

Cosi come è avvenuto nel caso della scelta del candidato alla presidenza della Provincia di Crotone, una scelta unitaria e condivisa da tutti i Comuni con i quali ci siamo confrontati, cioè 13, tranne quello di Isola Capo Rizzuto.

Abbiamo valutato per bene tutte le opzioni possibili, e alla fine dopo incontri e lunghe discussioni, ho avuto l’onere di fare la mia proposta, che è stata quella del sindaco di Mesoraca Annibale Parise.

E ho verificato che era la scelta migliore, che unifica, è stata condivisa da tutti e ci permette di consolidare l’unità del partito.

Noi non abbiamo aperto trattative con nessuno, qualsiasi tipo di rapporto con Sculco, dal quale non è nato il progetto DP, non è all’ordine del giorno, quindi da ora non consentiremo più a nessuno che il PD sia solo la ruota di un carro a rimorchio di qualcuno.

In quanto al sindaco di Isola Capo Rizzuto, prima mi ha detto una cosa e di far parte del PD, e poi invece ne ha fatta un’altra…”.

Attacco frontale alla Vittimberga anche da parte del suo avversario politico nella corsa alla Provincia di Crotone, Annibale Parise: “Il sindaco Vittimberga dice di candidarsi a presidente della Provincia per tutelare gli interessi di isola Capo Rizzuto. Io invece mi candidò perché voglio rappresentare tutta la provincia”.