Riceviamo e pubblichiamo

Medici, infermieri e operatori socio sanitari, colonna portante sulla quale si sta reggendo la resistenza all’emergenza sanitaria
Continue le lotte che questo sindacato, su più fronti istituzionali, sta svolgendo affinché maggiori siano gli incentivi economici e le tutele di sicurezza lavorativa

In questo momento di grande emergenza epidemiologica riteniamo che, assieme alle azioni di tutela lavorativa e sindacale, sia doveroso esprimere – in poche righe che intendono scaldare il cuore e infondere coraggio, attraverso il calore delle parole – la nostra gratitudine a medici, infermieri, operatori socio sanitari, tecnici di laboratorio, di radiologia, ostetriche, amministrativi e a tutti quei lavoratori delle aziende appaltatrici che operano all’interno degli ospedali e sono impegnati, in prima linea, nella lotta contro un nemico invisibile ma assai insidioso: il Codiv-19.
Quest’ultimo periodo, purtroppo, è stato caratterizzato da un’emergenza sanitaria continua che ha scosso tutti i cittadini. Il personale sanitario sta dimostrando profonda dedizione al lavoro e grande professionalità nel garantire un’assistenza qualificata ai pazienti che hanno contratto il coronavirus.
A loro diciamo: “Grazie di cuore per lo straordinario ed eccezionale lavoro che, tutti insieme, state facendo. Meritate, oltre al sostegno e alla tutela lavorativa sindacale, parole solenni di plauso ed encomio. Siete la colonna portante sulla quale si sta reggendo la resistenza a questa grave emergenza sanitaria”.
Continue sono le lotte che questo sindacato, su più fronti istituzionali, sta svolgendo affinché maggiori siano gli incentivi economici e le tutele lavorative, anche attraverso maggiori e più adeguati dispositivi di protezione individuale.
Nonostante le paure per l’assenza di dispositivi di protezione individuale, la stanchezza per i massacranti doppi turni, continuate instancabili a donare un sorriso e a dedicarvi con amorevole professionalità ai vostri pazienti. Siete a tutti gli effetti degli “eroi silenziosi”, in quanto tutti i giorni, in prima fila, operate al sevizio della comunità, rischiando le vostre stesse vite.
Giunga dunque a voi un solenne ringraziamento pubblico e una buona Pasquale da parte di tutta la comunità della Funzione pubblica della CGIL AREA VASTA di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia, un sentito grazie di cuore che valichi i muri dei reparti di quegli ospedali calabresi dove voi siete, ormai, divenuti i nostri eroi silenziosi.

Segreteria FP CGIL Area Vasta Cz-Kr-Vv