RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Vincenzo Camposano

Apprendiamo dalla stampa che nei giorni scorsi si è svolta una riunione a Lamezia Terme alla quale hanno partecipato i rappresentanti di Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia per organizzare la campagna elettorale per le prossime elezioni amministrative e la scelta del candidato a sindaco nella città di Crotone.
Apprendiamo, inoltre, che nel suddetto incontro è stato stabilito che, solo dopo aver preso tali importanti decisioni, tutti i movimenti civici ed i partiti minori (compreso l’UDC ) potranno iniziare a lavorare insieme per preparare il programma da sottoporre agli elettori.

Appare, pertanto, opportuno e doveroso intervenire nel dibattito politico per chiarire e precisare alcuni concetti che, a molti interlocutori del centro destra, evidentemente sfuggono.

Tale modo di procedere, infatti, appare strano ed irrispettoso nei confronti di un partito strutturato e da sempre posizionato nellarea di centro come l’UDC che ha contribuito, tra laltro, alla vittoria delle ultime elezioni regionali raccogliendo oltre il 7% dei consensi nella regione Calabria, eleggendo due consiglieri regionali ed è rappresentato nella Giunta Regionale della Governatrice Jole Santelli dal proprio segretario regionale.

Riteniamo, pertanto, che sia un fatto politicamente grave escludere dal tavolo delle decisioni regionali un partito moderato come l’UDC dalle nobili tradizioni cattoliche e liberali .
Prendiamo,, pertanto, atto di tale comportamento che lede la dignità e la storia di una comunità politica che, a differenza di tanti altri, non si è mai improvvisata in occasione delle competizioni elettorali e valuteremo, quindi , unitamente al nostro segretario nazionale On. Lorenzo Cesa, tutte le più opportune azioni politiche da intraprendere per le prossime elezioni comunali.

Segreteria Cittadina U.D.C.