M5S CROTONE COMUNICATO STAMPA
– Non LEGAte Crotone –

CROTONE –  In una nota stampa la Lega prova a colpire sul piano politico il Movimento 5 Stelle. Ho deciso di rispondere perché trovo squallida la loro reazione, perché di questo si tratta, alla luce del trattamento indegno, vile e barbaro al quale è stata sottoposta Maria Paola Ursini che è una nostra attivista storica nonché loro concittadina. 

Una donna che con gran coraggio e forte temperamento ha affrontato a muso duro, la loro pochezza politica prima e umana poi.

Contro la Lega argomenti ce ne sono, e tanti, e tutti prettamente politici, non “gossip” come quello che emerge chiaro dal testo, e se il livello del dibattito politico è questo, poveri noi!

Tacciano il Movimento di essere diventato il partito del poltronificio assoluto per un mandato in più… loro? Come se la gente si fosse dimenticata che il loro leader è in politica da 30 anni e nella vita non ha fatto altro. La Lega Nord che ad un certo punto è diventata una “azienda a conduzione familiare”, stando a quanto è emerso dalle indagini sul buco da 49 milioni di rimborsi elettorali che hanno tentato di celare falsificando i bilanci del partito. 

E noi saremmo il poltronificio? Voglio ricordare a tutti, perché mi riempie sempre d’orgoglio poterlo fare, che i nostri portavoce si tagliano lo stipendio, e ad oggi hanno restituito oltre 100 milioni di euro che hanno avuto ricadute anche sul territorio Crotonese, grazie al progetto “facciamo ecoscuola” che ha assegnato risorse ad un istituto scolastico della città, al fine di apportare piccole ristrutturazioni e migliorie. Poca roba rispetto a quanto c’è ancora da fare, ma rimane comunque un bel segnale di attaccamento al territorio e azione concreta.

Al netto del “gossip” e della solita solfa trita e ritrita del “mai col pd” e via discorrendo, un altro punto cattura la mia attenzione. Verso la fine il testo chiosa che il movimento 5 stelle al governo sia responsabile del vertiginoso aumento del debito pubblico. Questo becero tentativo di mistificazione offende l’intero paese, e il momento buio che sta affrontando. Perché forse la Lega di Crotone dimentica che abbiamo affrontato una pandemia e un lockdown, e secondo i dati OCSE ogni mese di lockdown costa 2 mesi di PIL. Forse la Lega avrebbe fatto meglio? A giudicare dalle dichiarazioni del loro Capitano, totalmente sconclusionate e in perenne contraddizione, mi sento di dire che veramente poteva andarci peggio. Non è invece giustificabile né tantomeno comprensibile la tragica estate del 2011, quando rischiammo il default durante il governo Berlusconi IV nel quale la Lega espresse ben 5 ministri.

Ma veniamo alle argomentazioni generiche e inconsistenti.

Sembrano molto concrete invece, le disastrose condizioni della SS 106, come è reale il fatto che la Lega dirottò al Nord i fondi CIPE destinati alla strada statale.

Come sembra evidente che la gestione delle politiche migratorie sia stata fallimentare, visto il flop di rimpatri e come è conclamato che oggi al governo della regione c’è il centro destra e la vicepresidenza sia della Lega.

Allora perché Salvini e la Lega di Crotone chiedono ai cittadini di aiutare i pescatori Crotonesi, come già fanno, invece di fare pressioni attraverso i loro canali interni affinché la Regione sblocchi le Royalties ferme lì dal 2013? 

Se queste sono argomentazioni inconsistenti chiedo venia, ma una cosa è certa, Crotone non si Lega e lo ha dimostrato in questi giorni stringendosi attorno a Maria Paola Ursini, nostra attivista storica e candidata al consiglio comunale per il Movimento 5 Stelle. Tuttavia al di là dell’appartenenza politica, queste becere aggressioni devono essere  condannate socialmente e moralmente e c’è una parte sana e civile di Crotone, che non avrete mai.

Andrea Correggia   candidato a Sindaco di Crotone 
MoVimento 5 Stelle Crotone

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here