Riceviamo e pubblichiamo

Danilo Arcuri

Sto seguendo con ansia e preoccupazione le informazioni e le notizie sull’esplosione dell’imbarcazione al largo della costa crotonese, nelle acque antistanti Praialonga . Esplosione avvenuta durante le operazioni di soccorso ad un barcone sul quale viaggiavano migranti. Sono vicino agli uomini e donne, e ai bambini che affidano al mare ed ai rischi di un lungo viaggio la speranza di un futuro migliore, e sono vicino alle forze dell’ordine, ai militari ed agli operatori sanitari che in queste ore sono impegnati nelle operazioni di soccorso.

Il bilancio, se confermato, è davvero tragico, quattro deceduti, cinque feriti, tra questi ultimi anche due militari della Guardia di Finanza impegnati nelle operazioni di soccorso al natante prima dell’esplosione.

Una giornata drammatica, che ci pone innanzi ad una grande responsabilità :ritrovare l’umanità!  Ritrovarla perché purtroppo ne abbiamo smarrito il senso ed il valore se oggi dobbiamo seppellire ancora una volta uomini e donne la cui colpa è stata quella di alimentare e nutrire speranza nel futuro e in una “nuova casa”, un nuovo luogo in cui “vivere”. Umanità smarrita se leggiamo commenti vili e indegni!  Interroghiamoci su chi e cosa stiamo diventando. 

Danilo Arcuri 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here