Riceviamo e pubblichiamo

Papanice/Crotone 31.08.2020

AI CANDIDATI SINDACI
Danilo ARCURI
Andrea CORREGGIA
Antonio MANICA
Vincenzo VOCE

Il Comitato Propanice, dopo aver esaminato i programmi elettorali degli aspiranti Sindaci, pubblicati o solo enunciati nelle
conferenze stampa, intende mandare un messaggio distensivo e doveroso, sollevando l’attenzione alquanto sbiadita, nei confronti del
quartiere Papanice.
Come ormai succede da sempre, ci siamo imbattuti in una lettura dei programmi elettorali che vede concentrata l’attenzione
relativamente alle problematiche, interessi, intenti e progettualità, quasi esclusivamente alla Città, trascurando il quartiere popoloso di
Papanice che invece conta, al suo attivo, problematiche molto gravi, che da tempo attendono soluzioni definitive, e che sono state
lungamente esaminate e dibattute in questi due ultimi anni dal Comitato.

I cittadini, affidando la rappresentanza ai candidati consiglieri, futuri rappresentanti di questa comunità “periferica”, hanno il diritto
di sollecitare i grossi problemi e disagi con cui viviamo da anni.
Perciò il Comitato, sopperendo alla carenza evidenziata e facendosi portavoce dei bisogni del paese in virtu’ del proprio diritto alla
proposta ed in base al senso civico e ai principi su cui si fonda il suo Statuto, non può esimersi dall’elencare e sottoporre all’attenzione dei candidati Sindaci e consiglieri del quartiere, le seguente problematiche, auspicando un impegno concreto nella
soluzione definitiva.

Con questo non intendiamo assolutamente sostituirci a chi ha il DOVERE E L’OBBLIGO, che nascerà appunto dall’essere stati scelti
dal popolo ma, ci auguriamo, che sia la volta buona, ovvero che si attui concretamente una politica di CambiaMenti, auspicando
sin d’ora sinergia con chiunque intenda lavorare per la risoluzione definitiva dei problemi che il quartiere si porta dietro ormai da anni e per la realizzazione futura di progetti validi, anche in settori diversi.
Si auspica dunque una maggiore attenzione da parte dei vari candidati Consiglieri, futuri rappresentanti di queste comunità “periferica”, affinché si facciano carico di tali carenze evidenziate, magari sollecitando i candidati Sindaci ad inserire nei loro
programmi anche le problematiche della nostra popolosa Frazione.

  1. AMBIENTE
    IMPEGNO ATTIVO PER LA TUTELA DELL’AMBIENTE
    IMPEGNO ATTIVO PER LA TUTELA DELL’AMBIENTE, eliminando i danni creati da una discarica, di Columbra, ormai satura, da chiudere, impedendone assolutamente futuri ampliamenti, in sfregio della salute dei cittadini , prendendo anche un
    impegno preciso contro la nuova discarica di Santa Marina di Scandale, autorizzata dalla Regione, in realtà ubicata in quel di
    Brasimato, in un territorio fortemente radicato con la Frazione, popolato per la maggioranza da nostri concittadini, area di per sé
    già ampliamente compromessa, per la presenza di centrali a biomasse, turbogas, inceneritori e l’area ex industriale da bonificare,
    tutti siti concentrati in pochissimi chilometri.
    Non è più concepibile, il degrado ambientale a cui è sottoposto il nostro territorio circostante, ormai sotto gli occhi di tutti.
    Il nostro territorio non può assolutamente permettersi ulteriori insediamenti o ampliamenti di aziende che accrescano il carico
    ambientale, come la gestione di rifiuti provenienti dall’esterno del nostro comprensorio, e che stanno mettendo a notevole

RISANAMENTO DELLA S.P. PAPANICE –CROTONE, bisogna intervenire urgentemente affinché sia messa in sicurezza la S.P. 52 che ormai è diventata inagibile e mette a serio rischio l’incolumità dei cittadini MANUTENZIOE DELLE STRADE DEL PAESE. È indispensabile una totale rifacimento del manto stradale del paese che ormai logorato e danneggiato ed in alcuni punti anche assente. SERVONO SOLUZIONI DEI PROBLEMI A LUNGO TERMINE e NON RATTOPPI TEMPORANEI ILLUMINAZIONE DELLE PUBBLICHE VIE intervento urgente di illuminazione delle pubbliche vie del paese (via Sirio, Via Pironte, via Neto, via Padula )che sono completamente al buio, NECESSITA CON URGENZA la palificazione delle strade
già in programma e mai compiuta.

  1. SPORT
    MESSA A NORMA DEL CAMPO SPORTIVO DI VIA CALABRIA,
    L’ENTE COMUNALE dovrà collaborare con le varie società sportive nella gestione degli impianti e nella promozione delle
    varie discipline e degli impianti stessi METTENDO IN SICUREZZA LA STRUTTURA. Il totale abbandono in cui si trova il campo sportivo è uno sconfitta per il quartiere, se si pensa che lo sport rappresenta una alta forma di socializzazione,
    integrazione ed aggregazione
  2. SICUREZZA NELLE SCUOLE
    IL PLESSO DI VIA OCEANIA E’ COMPLETAMENTE INAGIBILE: MANCANO LE USCITE DI SICUREZZA ED INOLTRE E’ COSTEGGIATO DA UNA FRANA DI NOTEVOLE IMPORTANZA
    LA FOGNA A CIELO APERTO E’ A 50 METRI DALL’EDIFICIO
    Devono essere utilizzati i soldi (RESIDUO DI MUTUO)gia nelle disponibilità dell’Ente, per la creazione di N°8 aule nel plesso
    di via Calabria, come da progetto in atto per accorpare in un unico plesso, l’Istituto intero scolastico.
  3. SVAGO E DIVERTIMENTO
    GI ENTI DOVRANNO FAVORIE un clima di collaborazione garantendo almeno uno spazio di svago rappresentato dalla
    creazione di un PARCO DIVERTIMENTI A NORMA E UN CENTRO COMUNALE DI AGGREGAZIONE PER I GIOVANI.
    BISOGNA PORTARE A COMPIMENTO IL progetto per la realizzazione di un parco gioco, gia in corso e MAI
    REALIZZATO e non accontentarci invece delle lodevoli realizzazioni di cittadini che si adoperano, sempre nel limite delle loro
    competenze e responsabilità
  4. FRANE E SISTEMA DI FOGNAZIONE
    LA CITTADINANZA ESIGE, un interessamento più attivo delle Istituzioni affinché si snelliscano i processi amministrativi
    che comportano dei tempi di attesa inappropriati alla risoluzione di problemi gravi come appunto la questione FRANE E
    FOGNA.
    RICORDIAMO A NOI STESSI CHE LE OPERE FINANZIATE NON SONO ANCORA STATE REALIZZATE:
    SISTEMA FOGNAZIONE: sono stati stanziati finanziamenti per € 1.250.000 di euro che riguardano lavori di collettamento
    della Frazione Papanice
    FRANE: nello specifico i cinque interventi riguardano il consolidamento e la messa in sicurezza di via Pironte (4.000.000€), via Rossini (1.136.000 €), la zona del campo sportivo (1.646.000), il quartiere S.Rocco (1.426.000 €) e via Sirio (901.000 €)
    Con l’obiettivo di migliorare la comunicazione fra cittadini e Istituzioni, il Comitato in un ottica propositiva e consultiva, augurando
    un doveroso in bocca al lupo ai futuri candidati a Sindaco, auspica per il proprio Quartiere e per l’intera citta di Crotone, UNA
    REALE POLITICA DI CAMBIA-MENTI !
    ASSOCIAZIONE “PRO-PAPANICE”
  5. Il presidente
    Pantaleone Nicoscia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here