Cosa pensiamo e cosa ci sentiamo di dire a poche ore dalla fine di questa anomala, accesa, avvelenata, ma anche qualitativamente mediocre campagna elettorale? Che perda il peggiore!

Si tratta di un auspicio piuttosto che di una semplice speranza, poiché se ciò si verificasse, potrebbe voler significare che i cittadini crotonesi che domenica e lunedì prossimi eserciteranno il proprio diritto al voto, dopo una attenta lucida riflessione su quanto proposto dai quattro candidati a sindaco di Crotone, ma soprattutto dopo quanto di apolitico, innaturale, scorretto e cattivo, visto e sentito in queste settimane all’interno di due presunte coalizioni, avranno scelto il candidato più affidabile, esperto e meritevole della loro fiducia.

E di conseguenza avranno consapevolmente bocciato il o i candidati evidentemente e fatti alla mano, non ritenuti a tutto tondo all’altezza dell’importante e delicato ruolo di sindaco.

Non si baratta infatti la dignità ed il destino dei cittadini per puro egoismo e mera sete di potere a tutti i costi, e per gli interessi di improbabili “cartelli” politici costruiti ad hoc, (fra congiunti, aggiunti e disgiunti), con il solo ed unico scopo di distruggere il nemico, e non di costruire il benessere, lo sviluppo ed il futuro della nostra città.

P.S. Se solo i cittadini sapessero cosa realmente si cela dietro ad alcuni personaggi dalle mille maschere, non avrebbero nessuna esitazione nell’indicare i consiglieri comunali e candidato a sindaco giusti. Basteranno lucidità e razionalità nella decisione di ognuno di noi? Ancora qualche giorno e sapremo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here