Niente prima Giunta comunale Voce per il momento. E tutto lascia pensare che l’attesa potrebbe prolungarsi ancora. Perché vi chiederete? Perché l’idillio palesato e sbandierato in campagna elettorale all’interno della coalizione del sindaco infatti, starebbe già scemando.

Non senza polemiche e precoci strascichi politici ed amministrativi, soprattutto esternati dai primi delusi-esclusi di turno. La prossima Giunta Voce, cosi come era stato più volte detto in campagna elettorale, non sarà formata solo da assessori esterni, ma anche e soprattutto da consiglieri eletti, alcuni dei quali fra le altre cose, hanno già avuto esperienze amministrative, non dirette, ma al servizio di un uomo “ombra” senza scrupoli politici, “presente” a questo punto dei giochi, sia nella maggioranza che nella minoranza comunale.

Altro che libertà e cambiamento.

Da qui, gli inevitabili screzi e malumori da parte di chi ha già visto disattese belle premesse e facili promesse, figlie di accordi sulla parola, pari dignità e meritocrazia. E nulla succede per caso, prima, durante, e anche dopo le elezioni. Le scelte che si stanno concretizzando infatti, forniranno risposte abbastanza chiare.

La situazione attuale conta una sola certezza, quella del vice sindaco gia individuato in Rossella Parise.

Gli altri possibili nomi: Giovanni Greco-presidente del Consiglio; Rachele Via– assessorato; Ilario Sorgiovanni-assessorato; Dalila Venneri– da valutare, poiché la lista Stanchi dei Soliti (in forte fibrillazione), ha già avuto…; Orlando Amodeo– assessorato Politiche Sociali?

Mentre sembra ormai certo che la delega all’Ambiente sarà ovviamente mantenuta dal sindaco Voce.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here