Riceviamo e pubblichiamo

Ho immediatamente avuto modo di apprezzare – e voglio stigmatizzarlo – il lavoro costante e ben organizzato svolto delle maestranze addette alla cura del verde pubblico in città a partire dall’insediamento dell’amministrazione Voce.

Una serie di interventi che nelle ultime ore stanno caratterizzando molte aree cittadine e che sono il frutto di una serie di circostanze favorevoli complessivamente determinatesi nell’attuale periodo.

Sebbene possa apparire inusuale, voglio immediatamente chiarirlo al fine di far comprendere sin da subito come questa amministrazione intende operare a beneficio della collettività: non è merito della politica. Né il nostro, né di chi ci ha preceduto.

E’ merito del personale del Comune di Crotone, dei tirocinanti assegnati e del personale di AKREA, a partire dalle maestranze materialmente addette alla cura del verde sino all’apparato burocratico, sia quello direttivo, sia quello dirigenziale.

Abbiamo per troppo tempo assistito a slogan di chi ha voluto immeritatamente appuntarsi medagliette al petto, ma chi conosce il funzionamento della macchina amministrativa, sa che la politica fissa gli indirizzi ma la gestione e quindi l’esecuzione dei servizi spetta ai dipendenti. E quando i dipendenti hanno dei meriti bisogna esaltarli.

Ricevo in queste ore complimenti per l’attività asseritamente messa in campo dal sottoscritto, ma non ne ho il minimo merito. La nostra capacità dovrà essere vagliata sul campo in termini di fissazione di indirizzi politici e di programmazione di attività e potrà quindi essere apprezzata (o criticata) solo fra un po’ di tempo, ma la gestione e la manutenzione dell’ordinario spetta e continuerà a spettare a chi da sempre fa funzionare la macchina amministrativa.

Intendiamoci: proveniamo da un periodo buio nella gestione della cosa pubblica in termini di decoro urbano e tutela del verde pubblico ed è assolutamente necessario che l’atteggiamento produttivo e di fattiva collaborazione che sto riscontrando in queste ore – nella qualità di assessore al verde pubblico – da parte degli addetti a tali servizi continui incessantemente con gli stessi ritmi per tutta la durata del nostro mandato. A noi non interessa “fare bella figura” con i cittadini come pure benevolmente alcuni dipendenti mi hanno riferito negli ultimi giorni: a noi interessa migliorare le condizioni di vivibilità delle città, ci interessa che nessuna area – soprattutto quelle periferiche – venga trascurata. E’ un lavoro complesso, difficilissimo in quanto al momento demandato alla cura di pochissimi dipendenti, ma assolutamente necessario se vogliamo contribuire al miglioramento delle condizioni di Crotone.

Stiamo affinando in queste ore ed a stretto contatto fra il settore Ambiente e quello addetto alle politiche sociali, la possibilità di destinare circa 150 percettori di reddito di cittadinanza anche ad attività di manutenzione e cura del verde pubblico in modo da implementare il personale addetto ad un servizio di fondamentale importanza anche ai fini dell’incremento del turismo.

Noto anche in queste ore un particolare rapporto sinergico fra i rispettivi settori del Comune di Crotone ed AKREA ed è in questa direzione, ferme le valutazioni che nei prossimi giorni effettueremo in ordine alle concrete modalità di fruizione del servizio, che dovrà continuare ad operarsi.

Ho riscontrato l’attivazione di processi da parte degli uffici che hanno recentissimamente condotto al completo rinnovamento del “parco strumenti” in dotazione ai dipendenti; ho riscontrato la conclusione della procedura che proprio oggi ha consentito l’acquisizione di 200 alberi che pianteremo in varie aree cittadine nei prossimi giorni e specie in occasione della festa nazionale degli alberi, prevista per il prossimo 21 novembre; ho constatato l’elaborazione, da parte degli uffici, di una bozza di regolamento per il verde pubblico che ho intenzione di portare non appena possibile in Consiglio comunale per consentire al Comune di dotarsi di uno strumento fondamentale anche per consentire l’affidamento di aree, parchi e beni comunali ai privati cittadini, alle associazioni di categoria e a quelle del terzo settore che chiedono di contribuire al perseguimento dell’interesse pubblico. Tutto questo grazie al lavoro dei funzionari e del dirigente del settore.

Questo andamento virtuoso deve proseguire ed incentiveremo in tutti i modi possibili il personale a proseguire su questo versante. Diversamente, non esiteremo a perseguire e reprimere comportamenti distonici rispetto alla buone pratiche che stiamo riscontrando nelle ultime ore.

Ci potremmo chiedere perché quello che oggi stiamo riscontrando non è stato sempre fatto in passato, ma noi non guardiamo al passato. Qui c’è solo da pensare al futuro.   

L’assessore al Personale e Verde Pubblico Sandro Cretella

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here