UNA CLASS ACTION CONTRO IL GOVERNO PER I DANNI DA LOCKDOWN IN CALABRIA

Lockdown in Calabria senza contagi. Abbiamo deciso: G R A N T S, il nostro studio legale verificherà se ci sono le condizioni per una class action o comunque per una causa civile collettiva contro il Governo Per questo, si metterà a disposizione degli Ordini professioniali e coinvolgerà avvocati civilisti e amministrativisti.

Considerato che la sanità calabrese è commissariata, spettava al Governo finanziare e realizzare l’aumento dei posti in terapia intensiva da maggio ad oggi. Non è stato fatto. Come non è stato fatto niente in dieci anni. Ora, pur non essendoci contagi, a causa del timore che le strutture in prospettiva non siano sufficienti, il Governo ha dichiarato la Calabria ‘zona rossa’. Il Governo è infatti preoccupato delle responsabilità civili e penali derivanti dalle sue omissioni qualora le persone morissero per effetto della congestione degli ospedali. Congestione prevedibile ed evitabile ampliando le terapie intensive e creando ‘reparti Covid’ anche fuori dagli ospedali. Per gli stessi motivi, il Governo è civilmente responsabile del disastro economico provocato dal lockdown. Attuando quelle misure, non sarebbe stato necessario chiudere negozi, ristoranti, bar, centri sportivi, palestre e impedirci di uscire di casa.

Gli avvocati calabresi che volessero collaborare allo studio preliminare e alla causa (se capiremo che si può fare) saranno tutti coinvolti.