Vincenzo Voce

Come anticipato domenica dal sindaco Voce con un videomessaggio alla cittadinanza, l’amministrazione sta adottando tutte le misure possibili di contenimento e prevenzione a tutela della salute pubblica per l’emergenza Coronavirus i cui dati di queste settimana registrano un aumento preoccupante.

Dopo la sospensione in presenza delle attività didattiche e scolastiche il sindaco ha adottato una ordinanza per l’acquisizione dall’Azienda Sanitaria Provinciale dei dati relativi risultati positivi a test per la rilevazione di antigeni, i cosiddetti test rapidi.

Questa procedura consentirebbe, considerata l’alta attendibilità del test, di poter, da parte dell’amministrazione, intervenire immediatamente e far partire da subito i provvedimenti restrittivi nei confronti del soggetto risultato positivo evitando una ulteriore diffusione del  virus, nelle more del completamento, da parte dell’ASP di Crotone, delle prescritte indagini epidemiologiche.

Un sistema di più ampio controllo del fenomeno sul territorio, di prevenzione e di tutela della salute cittadina anche in considerazione dei tempi lunghi che richiede l’esito del risultato dei tamponi molecolari, risultati che possono arrivare anche dopo molti giorni con grave pregiudizio della situazione.

Far partire da subito l’adozione di misure nei confronti del soggetto positivo, avuto l’esito del tampone rapido, assume una importanza decisiva per contenere il diffondersi del virus.

Su tale procedura che sicuramente rappresenta una innovazione dal punto di vista procedurale, saremmo una delle prime città italiane ad applicarla, il sindaco ha chiesto la condivisione del Presidente  ff della Regione, del  Dipartimento Salute della Regione e del  Commissario ad acta per l’attuazione del piano di rientro al fine di  sostenere la linea dell’amministrazione, data l’alta attendibilità dei test rapidi.

Non è possibile aspettare anche dieci giorni in attesa dell’esito del tampone molecolare che rischia di portare ad una situazione non sostenibile dalla attuale situazione delle strutture sanitarie cittadine.

L’amministrazione ha dunque intenzione di far partire una campagna di screening mirati sulla base degli esiti del tampone antigenico (rapido), a cui però dovrà seguire l’attenzione delle autorità preposte.

Un altro aspetto fondamentale che l’amministrazione intende evidenziare è l’invito alla cittadinanza ad attenersi esclusivamente alle comunicazioni ufficiali degli enti preposti su un tema così delicato come la tutela della salute dei cittadini, così come si intende evidenziare l’invito alla responsabilità nella divulgazione di informazioni che non siano state previamente verificate e validate dagli stessi enti preposti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here