I PRIMI 80 GIORNI DELLA GIUNTA VOCE

Le dichiarazioni del sindaco, durante la conferenza stampa di fine anno.

“Abbiamo gestito nell’emergenza centinaia di ordinanze di quarantena. Il Covid-19 passa anche attraverso il Comune. Situazione critica ovunque a Crotone, anche nel nostro ospedale. Un problema non solo dell’Asp, ma anche del Comune di Crotone. Poi l’emergenza alluvionale, con 338 mm di acqua, più dell’alluvione del 1996. E se non abbiamo avuto vittime è perche la macchina organizzativa (COC), e dei soccorsi ha funzionato. E con la pandemia in corso si è verificata una emergenza nell’emergenza.

Chiedo scusa ai cittadini per la situazione dei rifiuti in città, e i dipendenti di Akrea non c’entrano niente. La discarica di Ponticelli si è alluvionata, è stato questo il problema che ha rallentato i conferimenti dei rifiuti. E non è certo colpa di un’amministrazione che si è insediata da 80 giorni. È un problema strutturale che deve essere risolto e noi non abbiamo la bacchetta magica. La soluzione potrebbe essere una nuova discarica pubblica a servizio dell’Ato.

Fra 2-3 mesi Akrea sarà messa in condizione di iniziare la raccolta differenziata, con l’acquisto di nuovi mezzi. Occorre soprattutto sobrietà e l’amministrazione Voce ce l’ha. Pensate solo che io sono andato a Catanzaro con la mia auto senza spendere un euro di soldi pubblici, cosi come anche i miei assessori!”.

Intanto in città…