Quesiti più che mai opportuni:

Ma docenti e personale scolastico hanno fatto il tampone?

Sono stati attivate le infermerie Covid all’interno delle scuole (competenza Asp)?

Negli istituti scolastici di Crotone è stato risolto il problema dei riscaldamenti?

Sono stati messi in sicurezza?

Cosa è stato fatto in merito al necessario aumento delle corse degli autobus?

Molto probabilmente nulla o quasi di tutto questo. Che senso ha allora la convocazione di un tavolo permanente da parte del sindaco, avente quale oggetto “la situazione emergenza Covid-19”, il giorno prima dell’Epifania, e due giorni prima della probabile ma complicata riapertura delle scuole?

Forse solo per comunicare che non ci sono i presupposti e le condizioni generali necessarie, per poter permettere agli studenti crotonesi di poter ritornare a scuola?

La salute prima di tutto, sicuramente. Ma il rispetto nei confronti di tutti i cittadini, ed il diritto allo studio in presenza ed alla socializzazione dei nostri figli, non può e non deve assolutamente passare in second’ordine. Non dimentichiamolo mai.

Attendiamo risposte chiare ed esaustive.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here