Riceviamo e pubblichiamo

Megna: “La mensa scolastica è ferma al palo”

Sono tanti i cittadini che mi stanno chiedendo informazioni riguardo il servizio della mensa scolastica. Un servizio fondamentale per i bambini, che vivono la scuola a tempo pieno e per i tanti genitori che fanno un orario di lavoro continuato.
Ad oggi non sono pervenute dichiarazioni da parte dell’amministrazione comunale: nulla sul bando di gara, nulla sulla volontà di attivare o meno il servizio, nulla su problemi di altra natura.
Alcune scuole a causa del Covid, ad inizio anno scolastico, hanno modificato gli orari e hanno ritenuto opportuno non usufruire di un eventuale servizio mensa.

Altre scuole invece stanno procedendo ugualmente a fare il tempo pieno, chiedendo un enorme sacrificio ai bambini, come quello di consumare un panino a pranzo.
Ci sono scuole, invece, che in questi giorni stanno mettendo i genitori davanti all’ennesima scelta, pranzo con il panino oppure rinunciare al tempo pieno, svolgendo tutte le attività scolastiche entro le 13.30. Ricordo che l’utenza della mensa scolastica è composta da bambini fascia 3-6 anni e i bambini della primaria, faccio una precisazione sull’età proprio per mettere in evidenza quanto il servizio della refezione sia necessario ed importante.

Un servizio che, nonostante il Covid, si sta svolgendo regolarmente in molti comuni della provincia di Crotone da Isola a Cutro, a Strangoli e in tante altre piccole realtà del nostro territorio.
Pertanto, raccolgo le istanze dei tanti genitori e ritengo necessario, che l’amministrazione comunale dia delle spiegazioni e informazioni ai cittadini crotonesi su questo importante e necessario servizio, che possa essere riattivato subito per permettere ai bambini che ad oggi pranzano con un panino di poter seguire un piano nutrizionale adatto alla loro età.
Antonio Megna
Consigliere comunale
Crotone Città di Tutti