Nota unitaria: aggiornamento situazione Abramo Customer Care.

L’azienda ha comunicato alle  Segreterie nazionali che il fondo Heritage ha depositato l’istanza per l’ affitto dell’intero complesso aziendale con opzione di acquisto presso il tribunale di Roma la scorsa settimana.
Ad oggi non risultano essere arrivate ulteriori offerte.
L’operazione verrà condotta attraverso la confluenza  della Abramo Customer in un veicolo societario “We care for you”   a sua volta controllato dalla 4 you Italia. Il 51% sarà riconducibile al fondo irlandese ed il 49% all’imprenditore Paul Manfredi.
Sull’istanza di affitto il Tribunale esprimerà un giudizio di merito nelle prossime settimane. Se tutto andasse secondo programma l’operazione potrebbe concretizzarsi entro la metà di marzo.

Nel frattempo il tribunale di Catanzaro ha ingiunto all’Inps di sbloccare il DURC. Ciò consentirà di ritornare ad avere una regolarità nei pagamenti delle fatture da parte dei Committenti ed a facilitare i rapporti con gli stessi.
Come OO.SS. non possiamo che prendere atto di questa ulteriore evoluzione ribadendo che, lato sindacale, la massima priorità riguarda la piena tenuta occupazionale e la difesa delle attuali condizioni delle lavoratrici e dei lavoratori.
Ritenendo la strada della garanzia istituzionale quale quella migliore per vigilare sull’intero processo, le Segreterie Nazionali solleciteranno la convocazione del tavolo congiunto presso i ministeri dello sviluppo economico e del  Lavoro.
Nel frattempo le OO.SS. hanno sollecitato la direzione aziendale a fornire gli elenchi dei lavoratori  della commessa Enel Servizio Elettrico operante sul territorio di Settingiano e Motta Sant’Anastasia in cui è attivata la clausola sociale con passaggio dei lavoratori e delle lavoratrici all’azienda aggiudicataria del servizio.

Le Segreterie Nazionali di SLC CGIL, FISTEL CISL, UILCOM UIL